La differenziata e il riciclo dei rifiuti? Un gioco da ragazzi. L’Ama porta l’educazione ambientale nelle scuole

La differenziata e il riciclo dei rifiuti? Un gioco da ragazzi. L’Ama porta l’educazione ambientale nelle scuole

di Lorena Loiacono

In classe per imparare a leggere e a far di conto ma anche il rispetto dell’ambiente e, quindi, a saper fare una corretta raccolta differenziata e a conoscere le fasi e l’importante del riciclo. Il programma “AMAperlascuola” , che quest’anno è stato rafforzato, offre lezioni mirate per fasce d’età, per un corretto approccio didattico anche con modalità ludiche che s intrecciano agli aspetti scientifici: vengono focalizzati i temi legati alla raccolta differenziata e al riciclo tramite giochi, attività pratiche e laboratori. Sono già coinvolti oltre 3.600 studenti e se ne sono prenotati altri 14500.

Il progetto in numeri

Fino a oggi, a tre mesi dall’avvio dell’anno scolastico, sono più di 3.679 gli allievi già coinvolti nelle varie iniziative proposte. Più nel dettaglio, sono interessate 87 classi per un totale di 1.788 alunni tra la scuola dell’infanzia e la prima e seconda elementare, mentre per la terza, quarta e quinta elementare le attività riguardano 29 classi e 633 allievi. Per le scuole medie i progetti arrivano a 28 classi e 579 studenti. Per il Kit a distanza sono stati coinvolti 679 studenti. Ma le prenotazioni raccolte per le attività arrivano già fino al mese di febbraio e coinvolgono oltre 14.500 studenti. Anche lo scorso anno scolastico il progetto ha raggiunto numeri significativi: oltre 11.245 alunni.

Pace, Ama: «Educhiamo gli studenti al rispetto dell'ambiente»

“La sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente e più in particolare ad una corretta gestione dei rifiuti è una delle nostre priorità - sottolinea il Presidente di AMA Spa Daniele Pace –. questo articolato programma di attività mirate e pensate per bambini e ragazzi ci aiuta a veicolare, attraverso il gioco e la creatività, messaggi e buone pratiche che contribuiranno a formare cittadini del futuro consapevoli e responsabili. L’alto numero di adesioni che stiamo registrando, assieme ai riscontri positivi che ci arrivano da alunni e insegnanti, confermano quanto sia fondamentale insistere in quest’opera di educazione e coinvolgimento attivo”.

Dalle fiabr alle attività pratiche e hitech

Per i più piccoli sono previsti progetti educativi interattivi che favoriscono la partecipazione e il coinvolgimento, grazie anche a un linguaggio fiabesco e colorato. Gli alunni più grandi possono invece partecipare ad attività pratiche e manuali per toccare con mano i risultati di una corretta differenziata e del riuso dei materiali.

Per le scuole medie la tecnologia rappresenta la chiave di lettura per approfondire il ciclo dei rifiuti, mentre per le scuole secondarie di secondo grado è possibile richiedere una lezione specifica, a seconda della materia insegnata dal docente di riferimento, che sarà organizzata compatibilmente con le disponibilità del personale tecnico aziendale.

I super eroi della differenzata

Per la scuola dell’infanzia e i primi due anni di elementari, seguendo una tradizione ormai consolidata, AMA offre uno spettacolo interattivo per sensibilizzare i bambini sui temi ambientali, dei rifiuti e della raccolta differenziata. Due personaggi fantastici, Ecoman e SuperGaia, raccontano, prima attraverso un cartone animato poi interagendo fisicamente con i bambini, la storia del Pianeta Verde attraverso giochi che coinvolgono direttamente il giovane pubblico. Per la terza, quarta e quinta elementare si punta su RamaRRo, l’animaletto con 3R, una piccola mascotte verde, che Riduce, Riusa e Ricicla per gestire meglio i rifiuti, risparmiare risorse preziose e riusare gli scarti per creare oggetti con nuove funzionalità. I partecipanti sono coinvolti, dopo una breve lezione teorica introduttiva, in attività pratiche e manuali volte a realizzare, in modo creativo, nuovi oggetti partendo da imballaggi usati. Tagliando, piegando e incollando si potrà familiarizzare con le caratteristiche di ciascun materiale creando oggetti utili e divertenti. Guidati ed indirizzati da personale esperto, i laboratori proposti punteranno al recupero di carta, plastica, metallo.

Lezioni anche in dad

A seguito dell’emergenza pandemica, AMA ha inoltre realizzato un programma di attività che possono essere svolte a distanza grazie ad un vero e proprio kit, inviato su richiesta ai docenti, strutturato sia con supporti per la formazione teorica che con schede per le attività pratiche da svolgere in DAD, il tutto differenziato per fascia di età. Novità di questo anno: “La festa di AMAlandia” è ora anche un cortometraggio animato, una favola per insegnare la raccolta differenziata e il ciclo dei rifiuti. Tutte le attività sono svolte gratuitamente.

PER ADERIRE…

Gli insegnanti interessati possono compilare direttamente on line su www.amaroma.it/amaperlascuola il modulo di richiesta dell’attività che preferiscono.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 8 Dicembre 2022, 21:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA