Di Maio e Salvini sono "Il Gatto e la volpe": il murale dello street artist TVBOY

Un anno fa si fece conoscere per “Amor Populi”, l'ormai famoso murale che raffigura il bacio tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Ora TVBOY torna a Roma con un nuovo lavoro, tavolta intitolato “Il Gatto e la Volpe”. L'opera richiama la celebre favola di Carlo Collodi: il Gatto e la Volpe hanno le sembianze rispettivamente del ministro Di Maio e del vice premier Salvini e ingannano Pinocchio (Giuseppe Conte), spingendolo a candidarsi come Presidente del Paese dei Balocchi.

L’opera è comparsa in vicolo della Torretta e come si legge sul sito dello street artist «fa riferimento alle pesanti critiche ricevute dal premier Giuseppe Conte da parte del capogruppo dei Liberaldemocratici, Guy Verhofstadt, che lo scorso 12 febbraio, a Strasburgo, definì il presidente del consiglio italiano un “burattino” nelle mani di Salvini e Di Maio».

Insieme al Gatto e la Volpe, il Banksy italiano, la scorsa notte ha lasciato altre due nuove opere sui muri dei palazzi del potere romano. A via dei Pianellari, troviamo “L’arte è per sempre”. «Si tratta di un’opera ironica, che fa riferimento alla pronta cancellazione da parte dell’amministrazione comunale guidata da Virginia Raggi, di tutte le opere di Tvboy: da “Amor Populi” fino a “Viva le buche, abbasso i murales”, le espressioni artistiche dello street artist, che oggi risiede a Barcellona, sono state tutte censurate».

Il terzo murale, affisso a Vicolo degli Osti, ritrae Papa Francesco che tiene sulle spalle un bambino mentre scrive la frase: “Stop Abuse”. «L’opera vuole essere un augurio alla risoluzione di una questione delicata e dolorosa, come quella degli abusi sessuali sui minori da parte di uomini della Chiesa, che per troppo tempo è stato un tabù e che Papa Francesco ha iniziato ad affrontare apertamente all’interno e all’esterno del Vaticano».


ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA