Delitto di via Poma, in un docu-film nuovi elementi nell'omicidio di Simonetta Cesaroni: l'anteprima martedì
di Emilio Orlando

Delitto di via Poma, in un docu-film nuovi elementi nell'omicidio di Simonetta Cesaroni: l'anteprima martedì

Un appuntamento imperdibile quello di martedì sera alle ore 21 presso la libreria “Todo Modo” di via Bellegra 44 a Roma, dove verrà proiettato in anteprima la versione aggiornata del documentario “ Via Poma - Oltre la Cassazione” della serie “Doc Crime”, del documentarista ed autore Paolo Cochi, esperto conoscitore del caso e scrittore del libro “ Via Poma oltre la Cassazione. Cronaca di un delitto senza giustizia” - Runa Editrice -  a cui hanno partecipato il medico legale Paolo Loria ed il criminolgo Francesco Bruno. La verità sul caso di Via Poma va ricercata nelle carte d' indagine di allora. ( nella foto in basso la copertina del Libro).




Aggressione a colpi di mannaia ad Ostia: forse un regolamento di conti

ll documentario è l'opera più approfondita e completa sul caso della morte di Simonetta Cesaroni, avvenuta il 7 agosto del 1990, fin' ora mai realizzata. Contiene immagini inedite dei processi, racconti inediti e musiche originali ed nuovi spunti investigativi che confutanto alcuni elementi emersi allora ma che rivisti oggi potrebbero essere rimessi in discussione. Un “cold case” caratterizzato da innumerevoli accertamenti ed indagini nel corso di 25 anni anni, prove scientifiche senza certezza e 3 gradi di giudizio, con decine di testimoni che non hanno portato all’individuazione di alcun colpevole, ma solo tanti sospetti e numerose ipotesi , come più volte sottolineato dall' autore e regista del documentario Paolo Cochi. ( nella foto in basso l' ufficio di via Poma 2 dove la ragazza venne assasinata - foto Emilio Orlando)




Omicidio Serena Mollicone, la perizia del Ris: «Fu uccisa nella caserma dei Carabinieri»​


“Oltre la cassazione”  cerca ancora una verità che ormai appare lontana, anche se non impossibile, per uno dei casi più misteriosi delle recente storia della cronaca italiana.
Siamo nell’estate del 90, quelle dei mondiali di calcio in Italia. In un caldo ed uggioso pomeriggio del 7 agosto, una ragazza esce di casa per raggiungere l’ufficio . Uno stabile in Via Poma nel quartiere Prati. ( in basso Simonetta Cesaroni -foto Emilio Orlando).





Mostro di Firenze, spunta un uomo misterioso: ecco l'identikit


Al terzo piano del civico 2 ci sono gli uffici dell’ “AIAG”, gli ostelli della gioventù.Simonetta è una ragazza della periferia di Roma, prende la linea A della metropolitana ed alle 15,30 – 15,45 arriverà in Via Poma. Non farà più ritorno a casa nel quartiere di Cinecittà. Una mano omicida, la uccise con 29 colpi di coltello, probabilmente un tagliacarte. 
Domenica 31 Marzo 2019, 16:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA