Degrado Aventino: sporcizia, buche e bivacchi. La Grande Bellezza resta solo un film

Degrado Aventino: sporcizia, buche e bivacchi. La Grande Bellezza resta solo un film

di Valentina Conti

«Non si può fare nemmeno la spesa qui oramai, entrare nei negozi è diventato un problema. Lo vede che spettacolo in epoca Covid?». Una signora in su con l’età ci indica la brandina parcheggiata davanti a un esercizio commerciale su viale Aventino sulla quale è steso il senza casa di turno, da anni noto nel quartiere. «Ha la tosse – dice – nessuno che l’aiuta questo povero Cristo, ma così non è dignitoso né per lui né per noi cittadini». Il marciapiede è pieno zeppo delle sue cose: una “stanza da letto” all’aperto. «L’altro ieri mattina, fino alle 11, non si alzava ancora», racconta la residente.

Emergenza igienico-sanitaria e degrado soffocano il cuore dell’Aventino. Nello storico rione Ripa, con l’afa che non dà un attimo di tregua in città, l’incuria nelle ultime settimane si è trasformata in incubo vero. Sui marciapiedi si cammina tra l’erba alta da via di Santa Prisca a via Marcella, la vegetazione incolta si insinua ovunque, il decoro è andato a farsi benedire. Fare due passi nelle stradine che sorgono su uno dei Colli (un tempo) più affascinanti della Capitale vuol dire svicolare tra alberi raso terra, come in via Eufemiano, e crateri. Via San Giosafat, chiusa al traffico per voragine dal 1987, sembra bombardata. E poi i giacigli dei clochard. Non c’è solo il “cultore dei giornali” che ha eletto domicilio in viale Aventino. Largo Arrigo VII, dirimpetto all’istituto Pio IX, è tornato “occupato”: un signore si dimena con una tovaglia in testa che gli copre pure la faccia per proteggersi dal caldo asfissiante. Tutt’intorno sedili di fortuna e cianfrusaglie sparse in mezzo ai rifiuti. Da lontano incarna una visione “sui generis” immersa nel verde debordante. Dei luoghi de “La Grande Bellezza” tanto amati dai turisti, ai romani che ci abitano o li frequentano per lavoro è rimasto in mente solo il film di Sorrentino.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 29 Luglio 2022, 07:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA