Vaccino, D'Amato: «Il posticipo Pfizer una seccatura, ma raggiungeremo l'obiettivo»

Vaccino, D'Amato: «Il posticipo Pfizer una seccatura, ma raggiungeremo l'obiettivo»

I posticipi dei vaccini Pfizer continuano a far discutere. Alessio D'Amato, assessore alla sanità della Regione Lazio, definisce questo ritardo una vera e propria «seccatura».

 

Leggi anche > Vaccino, è allarme over 60: 2,5 milioni non hanno ancora fatto la prima dose

 

«Posticipo di pfizer? E un pò una seccatura per gli utenti che vedono il loro appuntamento spostato di una settimana. Però è il male minore, rispetto ad un calo oggettivo delle forniture. L'importante è raggiungere l'obiettivo che ci siamo dati». 

 

D'amato, infatti, accompagnato dal direttore sanitario dell'Istituto Francesco Vaia, durante la visita dell'Istituto Spallanzani in occasione della prima giornata dei richiami, del vaccino Pfizer, ai ragazzi dai 12 ai 16 anni, ha ribadito l'obiettivo fissato: «entro l'8 agosto vogliamo avere il 70% della popolazione over 12 in doppia dose. Io sono convinto che ce la faremo».

 

 


Ultimo aggiornamento: Sabato 3 Luglio 2021, 14:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA