Roma choc: cuoca stuprata nella mensa della scuola e rinchiusa in uno stanzino

Roma choc: cuoca stuprata nella mensa della scuola e rinchiusa in uno stanzino

Violentata all'interno della scuola dove lavora mentre gli alunni erano in classe. Una mattina da incubo per una cuoca di un Istituto scolastico di Roma del Torrino, periferia sud della Capitale. Erano le dieci e la donna era intenta al suo lavoro nelle cucine della mensa dell'Istituto quando, ha poi lei stessa raccontato, uno sconosciuto è entrato e l'ha aggredita. L'uomo ha colto la dipendente dell'Istituto di sorpresa. L'ha minacciata con un coltello, presumibilmente preso dalla cucina, l'ha derubata e poi l'ha stuprata.

 

L'uomo ha poi rinchiuso la vittima in un ripostiglio ed è fuggito da dove era entrato, ovvero da un ingresso secondario del grande complesso scolastico dove si stanno svolgendo le lezioni. Per questo nessuno lo avrebbe notato e ha potuto agire indisturbato. La donna, una volta accertatasi che l'aggressore non era più nei paraggi e benchè sotto shock, ha allertato la dirigente scolastica chiamandola col suo cellulare: la preside è arrivata e l'ha liberata. Poi la denuncia alla polizia. È subito scattata una caccia all'uomo. La donna ha descritto l'aggressore come straniero e ha raccontato agli agenti gli attimi di terrore vissuti sempre sotto la minaccia di un coltello.

 

Nella tarda mattinata è poi esploso il tam tam sui cellulari dei genitori: molti si sono precipitati a scuola, un istituto private gestito dalle suore Francescane che conta moltissimi alunni dalle materne alle medie, per riprendersi i figli. La vittima è stata portata in ospedale. Gli agenti della squadra mobile di Roma sono ora sulle tracce dell'uomo.

 

 

I FATTI

Caccia a un uomo che in mattinata si è introdotto nell'istituto Santa Chiara di via Caterina Troiani a Roma  zona Torrino e ha rapinato e violentato una delle cuoche nella sala mensa. La donna è stata minacciata con un coltello, chiusa in uno stanzino e poi liberata dal direttore scolastico. La donna comprensibilmente sotto choc è stata soccorsa e trasportata in ambulanza all'ospedale Sant'Eugenio della Capitale. Sul posto la polizia scientifica per i rilievi, la Squadra Mobile e gli agenti del commissariato Spinaceto che stanno ancora battendo in lungo e largo il quartiere alla ricerca dello sconosciuto, a quanto pare straniero. Il fatto è avvenuto intorno alle dieci. La notizia è riportata da Il Messaggero.

 

 

 

 

 

Subito i genitori hanno cominciato a scambiarsi messaggi via chat, e in molti spaventati si sono precipitati a riprendere i bambini da scuola che, di fatto, è stata evacuata per permettere i rilievi. L'edificio ospita i bambini della materna, delle elementari e delle medie. Si tratta di un plesso immerso in un grande parco, con campi sportivi e un auditorium. Gli agenti stanno verificando anch le immagini delle telecamere.


Ultimo aggiornamento: Martedì 11 Maggio 2021, 20:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA