Covid, in terapia intensiva a 31 anni: «Carica virale enorme, il suo sistema respiratorio è collassato»

Video

Il Covid nella sua forma più grave non colpisce solo gli anziani: ormai lo sappiamo da mesi. Ma è preoccupante il caso di un 31enne commerciante romano, Diego Gianella, gestore di un pub a Ostia, ricoverato in gravi condizioni allo Spallanzani di Roma: quando è arrivato al pronto soccorso, scrive Repubblica, stava già molto male, con una forte insufficienza respiratoria.

 

Leggi anche > Ricciardi: «Palestre e negozi chiusi nelle regioni con Rt superiore a 1»

 

Secondo i medici aveva ancora pochi minuti di autonomia, come se il suo apparato respiratorio fosse collassato improvvisamente: subito sedato e intubato, gli è stata diagnosticata una polmonite interstiziale da Covid, e il tampone ha successivamente confermato il contagio.

Quello che ha lasciato di stucco i medici dello Spallanzani, racconta Repubblica, è stata la carica virale enorme che lo ha colpito. Diego, gestore del pub ‘Casa clandestina’ a Ostia, uno dei luoghi simbolo della movida, è uno sportivo: si allena, gioca a calcetto, ciò che molti suoi coetanei fanno, e non aveva patologie pregresse. Ora familiari e amici sono preoccupati per lui: intanto i dipendenti del pub, sottoposti a tampone, sono risultati negativi. Ma la preoccupazione aumenta in tutta la città, sul litorale romano.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Ottobre 2020, 17:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA