Antagonisti in corteo, un altro sabato di caos: disagi dalle ore 16 alle 20, presidiate
anche piazza Venezia e via del Corso

Antagonisti in corteo, un altro sabato di caos: disagi dalle ore 16 alle 20 Mappa

Sarà un sabato nerissimo in Centro per l’ennesimo corteo che costringerà a rivedere strade chiuse e una marea di linee bus dell’Atac deviate. Insomma, sarà ancora più difficile del solito raggiungere i monumenti e le vie dello shopping nel cuore sacro di Roma, già trasformato in un’isola infelice a causa della chiusura delle due stazioni della linea A della metropolitana, Repubblica e Barberini. Oggi sfileranno gli antagonisti, i centri sociali contro il diritto alla legalità, contro gli sgomberi dei palazzi occupati da decenni che oltre a produrre degrado creano un danno ai romani e alle casse del Comune.

LE VIE
Il corteo partirà alle 16 da piazza Vittorio, sfilerà per Santa Maria Maggiore, via Cavour e da lì si muoverà verso via dei Fori Imperiali fino ad arrivare in piazza Madonna di Loreto. Altissima la tensione, la Questura ha predisposto un servizio d’ordine rafforzato per contenere possibili scontri. Si teme infatti la partecipazione al corteo di estremisti. Fino alle 20, in pratica, sarà il caos in Centro. I manifestanti da piazza Vittorio si muoveranno lungo Via Carlo Alberto, piazza di Santa Maria Maggiore, via Liberiana, piazza dell’Esquilino, via Cavour, largo Corrado Ricci e via dei Fori Imperiali. Tante le strade che saranno chiuse per consentire il passaggio dei manifestanti. E come sempre, saranno tanti i negozianti che oggi decideranno di tenere abbassate le serrande per evitare danni e complicazioni. Un altro duro colpo ai commercianti del Centro, insomma, già vessati dalla prolungata chiusura della stazione metro Repubblica scattata il 23 ottobre, dopo l’incidente sulle scale mobili che ha provocato diversi feriti tra i tifosi russi del Cska Mosca. «Abbiamo registrato un calo degli affari del 70%» ha denunciato più volte Angelo Mantini, commerciante sulla piazza e presidente del “Comitato Riapertura Metro Repubblica”. 



LE DEVIAZIONI
Sarà una giornata difficile non solo per i romani, ma anche per i turisti che ancora una volta si troveranno spiazzati davanti al caos e alla deviazione di molte linee del trasporto pubblico. Atac fa sapere che «le linee C3, 16, 51 70, 71, 75, 85, 87, 118, 360, 590, 649 e 714, potrebbero subire deviazioni e rallentamenti». Inoltre, in base alle restrizioni al traffico veicolare che verranno adottata per motivi di ordine pubblico dalla Questura anche altre linee potrebbero subire deviazioni (H, 30, 40, 44, 46, 60, 62, 63, 64, 80, 81, 83, 160, 170, 492, 628, 715, 716, 781 e 916, potrebbero subire deviazioni. 

LE CHIUSURE
La Questura, infatti, ha previsto un presidio speciale per piazza Venezia, via del Corso, via del Plebiscito, via del Teatro Marcello e via Cesare Battisti. Si teme infatti che i manifestanti possano non rispettare il percorso e creare problemi di viabilità e di sicurezza vicino a luoghi definiti “sensibili”. I manifestanti, tra l’altro, avevano proposto come punto di partenza del corteo piazza Indipendenza.

Oggi, ci saranno strade chiuse anche vicino a via del Serafico, a Roma Sud. Dalle ore 18 si svolgerà una processione nell’ambito delle “Feste Vigiliane 2019 VIII° Municipio”: si parte da via Luigi Lilio, per poi percorrere via Francesco De Vico, via Padre Lais, via del Serafico, via Simone Martini, via Vincenzo Renieri, via Luigi Lilio. Due linee (716 e 772) potrebbero subire deviazioni e rallentamenti.
 


Ultimo aggiornamento: Sabato 22 Giugno 2019, 08:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA