Coronavirus a Roma, donna positiva al Campus Bio-Medico con febbre e polmonite

Coronavirus a Roma, donna positiva al Campus Bio-Medico con febbre e polmonite

Una donna è risultata positiva al test per il coronavirus al policlinico Campus Bio-medico di Roma ed è stata trasferita, già ieri sera, all'Istituto Spallanzani. Lunedì la paziente presentava febbre e polmonite, nel giro di un'ora è stata messa in isolamento in stanza singola e sottoposta al tampone faringeo, come evidenzia una comunicazione inviata dal direttore generale al personale del Campus sul funzionamento dei percorsi di prevenzione attuati.

Leggi anche > Coronavirus: aggiornamenti in diretta

Il tampone è stato inviato allo Spallanzani, che ha confermato la positività a Covid-19. La donna è stata a quel punto trasferita nell'Istituto specializzato in malattie infettive. Al Campus sono state adottate le procedure necessarie e gli operatori venuti a contatto con la donna sono stati prudenzialmente sottoposti al test.

Leggi anche > Coronavirus, il tasso di mortalità sale al 3.4%: per l'influenza è inferiore all'1%​

IL BOLLETTINO DELLO SPALLANZANI

«In questo momento sono ricoverati presso il nostro istituto 56 pazienti». È quanto emerge dal nuovo bollettino dello Spallanzani. «Tutti i ricoverati sono in condizioni cliniche che non destano preoccupazioni ad eccezione di tre che presentano una polmonite interstiziale bilaterale in terapia antivirale e che necessitano di supporto respiratorio».

«Abbiamo 22 casi di Covid-19 nel Lazio. Hanno avuto contatti in prevalenza con i territori della Lombardia, in particolare modo con l'area del Bergamasco. Un caso con l'Emilia Romagna, tre casi con il Veneto è due casi provengono da territori extranazionali: uno dell'Iran e uno del territorio di Zanzibar». Lo ha detto l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato nel corso della seduta straordinaria oggi alla Pisana per fare il punto sul Coronavirus. «Nella giornata odierna saranno dimessi dall'Istituto Spallanzani altre 22 persone che hanno terminato periodo di osservazione», ha aggiunto D'Amato.

PAZIENTE POSITIVO A LATINA

Un paziente ricoverato all'ospedale Santa Maria Goretti di Latina è «risultato positivo al tampone per il coronovirus e trasferito allo Spallanzani». Lo spiega all'Adnkronos Salute il direttore generale dell'Asl di Latina Giorgio Casati. «Nessun reparto, compreso il pronto soccorso, è stato chiuso. Stiamo sanificando i locali e attivato la task force per monitorare i contatti dell'uomo», ha aggiunto il direttore. Per quanto riguarda il link epidemiologico del paziente, il direttore sottolinea che «si sta lavorando per capire dove si possa essere contagiato».

D'AMATO: «CI PREPARIAMO A OGNI SCENARIO»

«Ad oggi abbiamo 590 posti in terapia intensiva e siamo pronti ad aumentarne a ulteriori 173 posti dedicati alle malattie infettive, raddoppieremo i posti e la capacità ricettiva dell'istituto Spallanzani e il resto della rete dovrà supportare questo sforzo importante. Ci stiamo preparando a ogni scenario ma nel Lazio non ci sono focolai autoctoni ma ci dobbiamo attrezzare a ogni evoluzione del virus». Lo ha detto l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato a margine della seduta straordinaria oggi alla Pisana per fare il punto sul Coronavirus. 



 
Ultimo aggiornamento: Giovedì 5 Marzo 2020, 08:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA