Claudia, morta a 28 anni sulla Colombo. Il fidanzato: «Ero al telefono con lei, poi ho sentito un boato di lamiere»

Claudia, morta a 28 anni sulla Colombo. Il fidanzato: «Ero al telefono con lei, poi ho sentito un boato di lamiere»

Stava parlando al telefono con il suo fidanzato, quando la sua auto, per ragioni ancora da ricostruire, ha sbandato sulla Colombo, finendo in un fossato. Così è morta Claudia Oliva, la 28enne romana vittima dell'incidente stradale avvenuto nella notte tra venerdì e sabato, all'altezza di Mezzocammino.

Leggi anche > Roma, auto in un fosso sulla Colombo: morta sul colpo una ragazza di 28 anni



Il fidanzato di Claudia ha sentito un vero e proprio boato proprio mentre era al telefono con lei, poi dopo quell'agghiacciante rumore non ha sentito più nulla e per questo ha deciso di chiamare i soccorsi. «Sono distrutto, ho sentito il rumore di un grande schianto e poi non ho sentito più la voce di Claudia. Vi prego, fate qualcosa, è accaduto qualcosa di grave e tremendo», la drammatica richiesta d'aiuto del fidanzato della ragazza. Lo riporta Marco De Risi per Il Messaggero.

La polizia, allertata dal fidanzato di Claudia, si era messa sulle tracce della ragazza, riuscendo a localizzarla solo dopo aver individuato la posizione del suo cellulare. La Fiat 500 guidata da Claudia, infatti, era finita in un fosso adiacente alla complanare della Cristoforo Colombo, ma l'auto, completamente accartocciata, era nascosta dalla foltissima vegetazione. Solo dopo l'alba, con la luce, i soccorritori sono riusciti a individuare l'esatta posizione dell'auto, ma a quel punto era troppo tardi: Claudia, con tutta probabilità, è morta sul colpo dopo quel terribile incidente.
Domenica 22 Settembre 2019, 16:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA