Casapound, notificato il sequestro del palazzo occupato abusivamente. Raggi: «Momento storico»

Casapound, notificato il sequestro del palazzo occupato abusivamente. Raggi: «Momento storico»

Al termine di un'indagine condotta dalla Digos della Questura di Roma, la Procura della Repubblica capitolina ha chiesto ed ottenuto dal Gip il sequestro preventivo, con riferimento al reato di occupazione abusiva, dell'immobile in via Napoleone III, sede del movimento Casapound. Sono in corso le procedure per la notifica del provvedimento. Lo rende noto la Questura di Roma

Leggi anche > Il virologo Crisanti: «L'Austria fa bene a non aprire all'Italia». E lancia una frecciatina a Zangrillo

«Un momento storico, una vittoria per la città». Così la sindaca di Roma Virginia Raggi che + poi intervenuta su La7. «Se procederemo in modo 'bipartisan' sugli sgomberi? C'è un elenco che ha la prefettura - ha spiegato la prima cittadina - che procede secondo il criterio degli immobili pericolanti o dei provvedimenti di sgombero. In questo caso la Procura si è mossa: noi diamo assistenza per assistere le fragilità che non hanno colore politico».

Calma e attesa in via Napoleone III dove da Casapound non commentano la notizia del sequestro preventivo dello stabile anche perchè «noi non abbiamo ancora ricevuto nulla - dicono - e aspettiamo». Fuori dal palazzo solo giornalisti in attesa degli eventi. 
Ultimo aggiornamento: Giovedì 4 Giugno 2020, 15:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA