Casamonica, sgombero all'alba. Demolite all'alba le villette (con piscina) abusive a Roma

Video

Roma, blitz all'alba: demolizione villette abusive Casamonica. Una villa padronale con piscina, altre sei villette più piccole, tutte abusive e riconducibili ai Casamonica, sono state liberate alle prime luci dell'alba dalle forze dell'ordine che stanno effettuando in queste ore le operazioni necessarie a programmare l'abbattimento. È partita stamattina, a due anni di distanza dall'abbattimento delle villette alla Romanina, l'operazione condotta da carabinieri, polizia di Stato e polizia locale su sette immobili abusivi in zona Gregna di Sant'Andrea nel Municipio VII. Le villette si trovano in via Fratelli Marchetti Longhi, e all'interno c'erano dieci persone di cui una donna incinta. La villa padronale era stata abbandonata già qualche giorno fa, quando stamattina le forze dell'ordine hanno fatto irruzione hanno trovato gli armadi aperti e l'immobile sgombero. Sul posto cento tra carabinieri, polizia e polizia locale.

Leggi anche > Le Iene, Alessandro Di Sarno aggredito dai Casamonica: «Noi immobilizzati, rotte schede e microfoni»

 

 

A quanto si è appreso, secondo le prime ricostruzioni, nella villa con piscina viveva Ferruccio Casamonica, attualmente recluso, mentre le altre sei villette erano affittate abusivamente a terzi. Sul posto, intorno alle 9, è arrivata anche la sindaca di Roma Virginia Raggi e il delegato alla sicurezza Marco Cardilli. «Ci siamo dati l'obiettivo di ripristinare la legalità e in questo territorio del VII municipio ha significato abbattere le villette dei Casamonica - ha detto Raggi -. Per troppi anni a Roma si sono tollerati tanti di questi abusi. Piano piano si arriverà da tutte le parti, è una azione che deve continuare. Tutte le istituzioni devono essere compatte perchè bisogna far capire ai cittadini onesti che quello è il lato sbagliato della società. Noi facciamo capire che lo stato c'è e non arretra».

 Sugli immobili pendeva dal 2011 un ordine di sgombero e abbattimento. «Sono operazioni che richiedono tempi lunghi, noi da quando siamo arrivati abbiamo lavorato per la legalità», ha sottolineato Raggi. Sul posto anche l'assessore ai Lavori pubblici del Municipio VII, Salvatore Basile. Assente la presidente Monica Lozzi che è in isolamento perchè risultata positiva al Covid. «Quello di due anni fa non era un intervento spot. Oggi il Municipio VII ha dimostrato che fa sul serio», ha commentato Lozzi attraverso una nota. Al momento gli immobili sono stati recintati con il nastro e tra qualche ora dovrebbero partire le prime demolizioni. 

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Ottobre 2020, 13:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA