Roma, Bordoni (Lega) contro la Raggi: «Parco di via Grotta Perfetta ennesima opera incompiuta»

Roma, Bordoni (Lega) contro la Raggi: «Parco di via Grotta Perfetta ennesima opera incompiuta»

«Il parco di via Grotta Perfetta si presenta come l’ennesima incompiuta da questa Amministrazione», attacca Davide Bordoni consigliere capitolino della Lega. «Cantiere eterno che non apre mai, dove gli alberelli piantati hanno fatto in tempo ad appassire per la mancata realizzazione di opere idriche tanto che vanno ripiantati. Le ragioni di questa situazione che alterna una prolungata chiusura di oltre due anni ad una apertura solo annunciata risiedono in un impasse ammirativo tra Roma Capitale, VIII Municipio e il passaggio di consegne dal consorzio. Problemi burocratici che non consentono ai cittadini di utilizzare un parco per il quale i soldi pubblici oltre ad essere stanziati sono anche già stati spesi. Al primo posto dei problemi di un sindaco dovrebbe esserci quello di sbloccare opere che sono una ferita nei quartieri e che vanno restituite», sostiene il consigliere leghista.

Leggi anche > Roma 70, il parco della vergogna: pronto da un anno e mai aperto

«Specialmente in quella zona, dove un'opera del genere potrebbe essere una grande occasione di aggregazione per i ragazzi e le famiglie garantendo il distanziamento sociale nel rispetto delle regole del Covid. Uno spazio vuoto che non fa bene al quartiere. Chiederò la convocazione di una Commissione Ambiente per concordare le esigenze, la necessità e l'urgenza di dell’opera auspicando un confronto che non è mai avvenuto o quanto meno, nelle rare occasioni in cui c'è stato, non ha prodotto alcun frutto», conclude il leghista Bordoni. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Ottobre 2020, 15:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA