Apple apre nel cuore di Roma. Lo Store in Via del Corso, luogo d'incontro per giovani creativi
di Paolo Travisi

Apple Store in Via del Corso, tra modernità e tradizione. Da giovedì 27 maggio nasce un nuovo luogo di incontro per giovani creativi

La tradizione incontra l'innovazione nell'Apple Store di via del Corso a Roma, che ha scelto la grande bellezza del Palazzo Marignoli, coniugando la ricchezza storico-artistica della città eterna con la vivacità creativa dei progetti Apple.

Il nuovo retail store di Apple, il 17° nel nostro paese che ha creato oltre 100 nuovi posti di lavoro, infatti, non sarà solo un negozio per la vendita dei dispositivi e prodotti Apple, ma anche un luogo dove formare una comunity di giovani creativi locali, supportati sia dallo staff interno dello store che da un gruppo di oltre 40 artisti romani che operano nei campi della musica, dell'arte e del design, della creazione di contenuti e dei video. Un progetto che Apple Via del Corso ha chiamato Made in Rome, il primo programma Today at Apple pensato proprio per dare alle giovani generazioni oltre che l'ispirazione anche la facoltà di usare gli strumenti indispensabili per far esplodere le proprie passioni. Gli incontri sono già iniziati online, ma presto partiranno anche le sessioni gratuite in presenza di  Today at Apple su argomenti che spaziano dalla fotografia, arte e design.

 

 

"Non vediamo l'ora di iniziare un nuovo capitolo a Roma con l'apertura di Apple Via del Corso", ha dichiarato Deirdre O'Brien, Senior Vice President Retail + People di Apple. "Il nuovo negozio rappresenta una celebrazione dell’unicità della storia artistica e culturale di Roma; speriamo di ispirare la creatività della comunità locale con il nostro programma Made in Rome e con le future sessioni di Today at Apple". 

 

 

 

"Made in Rome è stato pensato per i giovani romani provenienti dalle zone meno centrali della città, proprio per sbloccare delle opportunità creative. Abbiamo lavorato con realtà presenti sul territorio di Roma, insieme alle quali abbiamo progettato situazioni creative, musica, illustrazione, video e podcasting" ha detto Sara Cantarutti, responsabile programmazione, Today at Apple – Italy, nel corso della presentazone on line, invitando anche due testimoni delle attività portata avanti già prima dell'inaugurazione.

 

"Roma, nonostante le difficoltà del momento, sta vivendo un momento fertile - ha sottolineato Valerio Mannucci, Co-Fondatore e Direttore di NERO - abbiamo creduto nel progetto che connette le nuove generazioni e realtà creative che già esistono sul territorio. Mettere in connessione le esperienze con queste generazioni è una grande opportunità per lanciarsi in questi mondi. La musica, i fumetti, il video, i podcast sono forme artistiche ma anche strumenti accessibili grazie alle tecnologie e nuovi modi per creare connessione tra comunità e i ragazzi hanno usato questi spunti in modo bello ed esperenziale".

 

Sulla stessa linea l'esperienza di Giulia Addazi, Associazione Laudes, che ha lavorato "con comunità di insegnanti che si occupa di supporto didattico e sperimentazione educativa. E' nato un incontro molto fertile perché c’era la volontà di pensare ai territori. L'accesso ai dispositivi è fondamentale per portare avanti i progetti creativi, con Trova la tua voce, abbiamo dato la voce ai ragazzi, che si sono incontrati con altri coetanei e si sono sentiti accomunati da questa voglia di parlare.

 

 

La storia del palazzo. Tornando all'unicità del progetto di riconversione urbanistica, Palazzo Marignoli, nel cuore di Roma, fu costruito nel 1873 come residenza del marchese Filippo Marignoli, poi ha ospitato il Caffè Aragno, uno dei luoghi di ritrovo più importanti della Roma dell'epoca, frequentato da artisti, scrittori e attori. Infatti alcune opere d'arte esposte al Caffè Aragno sono state restaurate e reintegrate nel nuovo design del negozio, così come Apple ha già fatto negli store di Champs-Élysées a Parigi, Regent Street a Londra e Carnegie Library a Washington.

 

Spazi interni. Grandi finestre di vetro si affacciano su via del Corso, permettendo alla luce naturale di fluire all'interno, mentre il negozio si sviluppa intorno a un’elegante corte con alberi,  cuore verde del palazzo, reminiscenza dello storico monastero di Santa Maria Maddalena delle Convertite. Al primo piano, quattro porte danno accesso a una terrazza esterna. Una volta all'interno, i visitatori troveranno uno scalone monumentale risalente al 1888, restaurato nei suoi dettagli originali in marmo di Carrara, mentre al piano superiore, il Forum occupa lo spazio che un tempo era la sala da ballo del palazzo del Marchese, e che sarà il luogo destinato ad ospitare le sessioni Today at Apple. Adiacente al Forum c'è uno spazio dedicato al supporto Apple e al Genius Bar, dove un team di restauratori ha lavorato migliaia di ore per ripristinare lo splendido soffitto dipinto a mano con motivi geometrici.

 

 

Apertura negozio. L'apertura dello store è il 27 maggio alle ore 10, e per i clienti che desiderano visitarlo possono prenotare un appuntamento su apple.com/it/viadelcorso/ per accedere in sicurezza al negozio. I clienti senza prenotazione saranno accolti in base al numero di persone presenti in negozio. 

 

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 26 Maggio 2021, 18:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA