Amministrative Roma 2021, Michela Di Biase (Pd): «Intesa col M5S? Virginia Raggi faccia un passo indietro»

Amministrative Roma 2021, Michela Di Biase (Pd): «Intesa col M5S? Virginia Raggi faccia un passo indietro»

Un accordo tra M5S e Pd anche per Roma, sulla falsariga della maggioranza di Governo? Per Michela Di Biase, consigliera regionale 'dem' ed ex capogruppo al Campidoglio, si può e si deve fare. Ma ad una condizione: «Virginia Raggi deve fare un passo indietro».

Leggi anche > Covid, Mattarella: «Tenere aperta l'Italia è responsabilità comune. La libertà non è un fatto individuale»


Intervistata da 'La Repubblica', l'esponente del Pd e moglie del ministro Dario Franceschini, ha spiegato di ritenere necessario portare anche a Roma l'esperienza di Governo tra i 'dem' e il M5S, come suggerito anche da Luigi Di Maio. Michela Di Biase, però, 'boccia' la ricandidatura, già annunciata, della sindaca: «Virginia Raggi valuti se fare un passo indietro per favorire un'intesa fra il Pd e il M5S su Roma, in linea con quanto dichiarato da Luigi Di Maio, che per le prossime amministrative ha proposto un accordo organico delle forze di governo, senza fossilizzarsi sui nomi».

«Non credo che Di Maio abbia già scaricato la sindaca, mi pare però che abbia voluto mandare un messaggio, intanto al Pd. Del tipo: proviamo a capire come possiamo andare avanti insieme. Faccio notare che fino a pochi mesi fa era impensabile» - ha poi aggiunto Michela Di Biase - «Se troviamo un accordo organico con i 5S, si possono pure non fare le primarie del centrosinistra. Carlo Calenda è una figura di altissimo profilo, che da ministro ha fatto tanto per Roma, ma si è caratterizzato per una posizione di forte contrarietà al Pd e alla maggioranza nazionale. Ripeto: il tentativo da esperire è cercare un profilo unitario dentro l'alleanza di governo».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 12 Ottobre 2020, 11:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA