Alitalia, Zannola (Pd): «Politica eviti ennesima macelleria sociale»

Alitalia, Zannola (Pd): «Politica eviti ennesima macelleria sociale»

«Oggi, dopo 75 anni, diciamo addio alla compagnia di bandiera italiana. La fine di Alitalia, figlia di diverse gestioni scriteriate, segna la sconfitta della politica. Che è chiamata adesso a evitare gli errori del passato e a mostrare tutto il coraggio necessario per evitare l’ennesima macelleria sociale: i tagli indiscriminati di tante professionalità specializzate, come i tecnici, delle quali la nuova compagnia ha annunciato di non aver più bisogno». E' l'appello del consigliere comunale dem Giovanni Zannola, mentre i lavoratori di tutte le sigle sindacali si sono radunati al Terminal 3 di Fiumicino. 

 

Leggi anche > Alitalia, a Fiumicino manifestazione dipendenti: striscioni esposti anche all'interno dell'aeroporto

 

 

«Alitalia e il suo indotto sono un asset importante per migliaia di famiglie romane e dei comuni limitrofi. Dietro i numeri degli esuberi ci sono le storie di uomini e donne che per anni hanno profuso tutto il loro impegno per il bene e il futuro dell’azienda e che oggi vanno difesi con tutti gli strumenti a disposizione – aggiunge Zannola – l’Italia merita una grande compagnia di bandiera,  capace di valorizzare le straordinarie competenze professionali al suo interno, come i tecnici della manutenzione motori, e che torni a essere l’orgoglio del nostro Paese».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 14 Ottobre 2021, 22:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA