Alessia Sbal morta sul Gra a Roma: era scesa dall'auto ma è stata travolta all'altezza dell'Aurelia

La donna si era fermata sulla corsia di emergenza, non ancora chiara la dinamica dell'incidente

Scende dalla macchina sul Gra, Alessia travolta e uccisa nel tratto Aurelio-Boccea

Si chiamava Alessia Sbal la ragazza morta in un terribile incidente stradale sul Grande Raccordo Anulare di Roma. La tragedia è avvenuta all’altezza del chilometro 2,600 in carreggiata interna, tra l’Aurelia e lo svincolo di via Boccea. Non si conosce ancora l'esatta dinamica del sinistro: Alessia si era fermata sulla corsia di emergenza, stava controllando l’auto, quando è stata investita e travolta. Un impatto terribile.

Simone Sperduti, morto in scooter investito da un poliziotto: aveva 19 anni e sognava di fare il vigile del fuoco

Roma, incidente sul Gra tra auto e moto all'altezza di Settebagni: morti due ventenni

Il drammatico incidente è avvenuto poco prima delle 21 di ieri sera, domenica 4 dicembre. Stando a una primissima ricostruzione, sembra che Alessia (che lavorava come estetista) si fosse fermata con l’auto sulla corsia d’emergenza: una volta scesa dall’abitacolo sarebbe stata travolta e uccisa.

Ogni tentativo di rianimazione da parte del personale sanitario del 118 è stato vano, la donna è morta sul colpo. Ora spetterà agli agenti della Polizia Stradale, intervenuti sul posto, fare chiarezza e ricostruire l’esatta dinamica: loro hanno eseguito tutti i rilievi, che ora saranno fondamentali per dare le risposte.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 5 Dicembre 2022, 17:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA