Alessandro Cesarini scomparso dalla casa della zia a Civitavecchia, ritrovato a Bologna

Alessandro Cesarini scomparso dalla casa della zia a Civitavecchia, ritrovato a Bologna

Era sparito nel nulla da quattro giorni, all'indomani di un colloquio con i servizi sociali. In serata è stato ritrovato dalla Polizia ferroviaria a Bologna: protagonista della vicenda un ragazzino di 14 anni che era scomparso giovedì mattina da Civitavecchia, in provincia di Roma. A quanto si è appreso, il 14enne sta bene. A dare l'allarme erano stati i genitori presentando venerdì pomeriggio una denuncia al commissariato di polizia, facendo scattare le indagini. I familiari avrebbero raccontato che giovedì mattina alle 7 quando sono andati a svegliarlo non lo avevano trovato. Il ragazzo mercoledì aveva avuto un colloquio con i servizi sociali. Forse potrebbe essersi allontanato per il timore di essere portato in una struttura. Già in passato sarebbe stato in una struttura lontana da casa, poi il ritorno a Civitavecchia con la speranza da parte della nonna di poter ottenere l'affidamento del ragazzo. Quando giovedì si sono accorti che non c'era più, i familiari hanno iniziato a cercarlo ovunque: nella zona attorno all'abitazione, da parenti, amici e nei luoghi che abitualmente frequentava. Ma di lui nessuna notizia. Poi la decisione di presentare denuncia alla polizia.

Così sono state avviate le indagini. «Sono 4 giorni che mio nipote è scomparso da Civitavecchia - ha scritto la zia in un post su Fb - le forze dell'ordine lo stanno cercando. Vi prego condividete. Siamo tutti in preda al panico spero e prego Dio che non gli sia successo nulla, ma la paura è tanta» ha aggiunto spiegando che il nipote ha solo 14 anni. «Non ha nulla con sé - ha aggiunto - né un telefono né un giubbotto per la notte. Sarà impaurito e disperato». La donna ha poi aggiunto che i genitori e la nonna materna hanno contattato anche la trasmissione 'Chi l'ha visto?'. Poi, rivolgendosi al nipotino, ha scritto: «Torna da mamma e papà» pubblicando anche un foto del 14enne, sorridente, con in braccio un gatto.

Lunedì 21 Ottobre 2019, 15:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA