Roma, Agguato per uccidere: ex calciatore nella gang. Il ferito chiedeva “il pizzo” per la droga

L'esecuzione era stata organizzata dal 33enne Alessandro Corvesi

Agguato per uccidere, ex calciatore nella gang. Il ferito chiedeva “il pizzo” per la droga

di Emilio Orlando

Un omicidio, non andato a buon fine, pianificato su una chat di messaggistica telefonica criptata (Sky Ecc). L'esecuzione era stata organizzata dal 33enne Alessandro Corvesi (nella foto, ex giocatore di calcio professionista con un passato nella SS Lazio ed ex compagno della showgirl Antonella Mosetti) ed Elvis Demce, criminale albanese balzato più volte agli onori delle cronache per i suoi legami con la camorra e con Diabolik (al secolo Fabrizio Piscitelli, assassinato il 7 agosto del 2019 al Tuscolano).


Debiti per droga, il movente del delitto ideato. Il mandante, individuato dai carabinieri del nucleo investigativo di Ostia coordinati dalla procura distrettuale antimafia, sarebbe Daniele Gallarello, un narcotrafficante di medio spessore attivo tra Acilia ed Ostia, che voleva far uccidere (dal sicario Matteo Costacurta) un uomo di nome Alessio Marzani, che pretendeva somme di denaro per essere stato arrestato per spaccio di cocaina e non aver fatto i nomi dei suoi datori di lavoro.

Quest'ultimo però, quando venne colpito in via Leonardi dai proiettili di grosso calibro di un fucile da caccia, rimase miracolosamente solo ferito nonostante una pallottola lo avesse centrato al cuore. Secondo chi indaga, nello stesso contesto criminale potrebbero collocarsi anche i responsabili dell'omicidio di Paolo Corelli avvenuto ad Acilia nel febbraio scorso.


Ultimo aggiornamento: Martedì 2 Agosto 2022, 12:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA