Affittopoli a Roma, casa a Fontana di Trevi per 286 euro al mese. L'inquilino: «Però è tanto umida»

Affittopoli a Roma, casa a Fontana di Trevi per 286 euro al mese. L'inquilino: «Però è tanto umida»

Emilio Lipsis ha 74 anni e una casa a Roma che affaccia su Fontana di TreviL'anziano pensionato vive insieme alla moglie in un appartamento di 90 metri quadri con doppio affaccio sulla fontana, pagando un canone mensile di 286 euro al mese. Una cifra estremamente bassa per la posizione in cui si trova. Una fortuna ereditata da un vecchio zio della moglie che faceva il funzionario del Comune e poi mantenuta nel tempo.  La particolare storia è raccontata da Lorenzo De Cicco de Il Messaggero.

«Quel che paghiamo non lo abbiamo deciso noi - spiega il proprietario dell'appartamento, che ci tiene a precisare che «il Comune di Roma non gli ha mai fatto un contratto e non si è fatto sentire per anni». «Anzi, noi saremmo disposti a pagare di più: 600/700 euro», assicura.  

La coppia, che da settembre si rivolgerà ad Equitalia per risolvere la situazione, vorrebbe in realtà acquistare l'appartamento. Anche se dietro all'evidente bellezza del posto, si nasconderebbero grossi problemi: «Quando abbiamo ospiti qualcuno si lamenta del rumore dell'acqua, ad esempio. A noi non dà fastidio, però certo, l'umidità a volte si sente, ed è molto forte», spiega. «In più alcune pareti sono scrostate, diversi punti luce sulle scale non funzionano e non ci mandano l'elettricista. Pensi che proprio oggi ho dovuto cambiare una lampadina. Poi non abbiamo più le chiavi per la terrazza, non possiamo andarci, sarebbe un diritto condominiale». 







 
Mercoledì 21 Agosto 2019, 14:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA