Aeroporti, Fiumicino e Ciampino primi in Europa a ricevere l’Airport Health Accreditation di ACI: «Lotta diffusione del Covid-19»

Aeroporti, Fiumicino e Ciampino primi in Europa a ricevere l’Airport Health Accreditation di ACI: «Lotta diffusione del Covid-19»

Gli scali di Fiumicino e Ciampino ottengono un riconoscimento internazionale nella lotta alla diffusione del Covid-19. Gli aeroporti sono i primi nell’Unione Europea, e terzi a livello globale, a ricevere l’Airport Health Accreditation rilasciato dall’Airports Council International (ACI),
 
Leggi anche > Airbnb, paura covid: feste vietate nelle case in affitto


L’ACI è un’associazione internazionale che rappresenta più di 1.900 aeroporti e che sviluppa standard, politiche e best practice per gli aeroporti fornendo opportunità di informazione e formazione per elevare gli standard di sicurezza in tutto il mondo. La certificazione l’Airport Health Accreditation (AHA) è stata ottenuta dopo un’attenta valutazione delle nuove misure e procedure sanitarie introdotte a seguito della pandemia COVID-19 dalla società di gestione dei due aeroporti romani. Sotto la lente di ingrandimento, fra gli altri aspetti, la pulizia e la disinfezione degli spazi aeroportuali, il mantenimento delle distanze fisiche, le protezioni in dotazione al personale, la comunicazione al passeggero.
Già da inizio pandemia infatti Aeroporti di Roma ha avviato nei due scali un piano di intervento per garantire sicurezza e confort a passeggeri e lavoratori. Dall’attività di sanificazione dell’intero perimetro, fino alla rimodulazione degli spazi all’interno dello scalo per garantire il distanziamento sociale che viene indicato da apposita segnaletica, all’installazione di oltre 300 dispenser di gel igienizzante e di circa 100 termoscanner nei due aeroporti di Fiumicino e Ciampino. Massima attenzione inoltre è stata posta alle informazioni al pubblico: “Siamo estremamente orgogliosi di questo nuovo risultato – ha sottolineato l’Amministratore Delegato di ADR, Marco Troncone –  Sin dai primi momenti dell’emergenza Covid come società di gestione aeroportuale abbiamo messo in campo una serie di misure per fornire in tempi rapidissimi a passeggeri e dipendenti i massimi standard in materia di salute e igiene, cercando continuamente soluzioni all’avanguardia che coniugassero la sicurezza al comfort.
Con questo spirito continueremo ad operare nei mesi a venire”.
Ultimo aggiornamento: Venerdì 21 Agosto 2020, 14:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA