A muso duro, a Ostia le riprese della fiction sulla nascita delle paralimpiadi con Flavio Insinna e Alessio Boni
di Enrico Chillè

A muso duro, a Ostia le riprese della fiction sulla nascita delle paralimpiadi con Flavio Insinna e Alessio Boni

Il set sul litorale romano, la fiction Rai racconterà la nascita delle competizioni sportive per disabili

Ostia come Cinecittà. La cittadina lidense in questi giorni è infatti il set di una fiction Rai con protagonisti Flavio Insinna e Alessio Boni.

 

Leggi anche > Roma, monopattino travolto da un'auto sulla Cristoforo Colombo: morto un uomo di 48 anni

 

 

 

A muso duro, massimo riserbo sulla nuova fiction Rai

Il titolo della serie, ancora provvisorio, è 'A muso duro': con tutta probabilità, un omaggio a Pierangelo Bertoli, il leggendario e indimenticato cantautore emiliano costretto per tutta la vita su una sedia a rotelle a causa della poliomielite che lo aveva colpito poco più che neonato.
Della fiction si sa molto poco, dal momento che dal set non trapelano grandi informazioni. Le riprese si stanno svolgendo in questi giorni, la fiction dovrebbe andare in onda il prossimo anno sulle reti Rai e racconterà la nascita delle paralimpiadi, a cominciare dalle idee e dalle intuizioni di Antonio Maglio, medico e accademico nonché direttore del Centro Spinale di Roma. Questo medico fu, insieme all'inglese Ludwig Guttmann, l'ideatore delle paralimpiadi e a interpretarlo c'è proprio Flavio Insinna.
Questa la vera storia della nascita delle Paralimpiadi, raccontata dalla fiction: le prime della storia furono ideate proprio insieme alle Olimpiadi di Roma 1960 e si svolsero a settembre all'Acqua Acetosa. La scelta di Ostia come fiction non è casuale e non dipende solo dalla location, ma dalla fondamentale valenza storica: la delegazione di atleti paralimpici italiana era composta interamente da pazienti del Centro paraplegici di Ostia.

 

 

A muso duro, tutte le location a Ostia

Alessio Boni è stato il protagonista di alcune scene girate all'interno della libreria Mondadori di via delle Baleniere. Flavio Insinna, invece, ha recitato all'interno dell'ex colonia Vittorio Emanuele III, della biblioteca municipale Elsa Morante (trasformata in un set che riproduce una corsia d'ospedale), del centro anziani e della chiesa di Sant'Egidio. Lo riporta Canale10.
I camion dei trasporti cinematografici si trovano nei pressi dei vari set, parcheggiati su via delle Sirene, via Adolfo Cozza, via delle Repubbliche Marinare e sul lungomare Paolo Toscanelli.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 5 Maggio 2022, 15:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA