25 aprile, Mattarella depone una corona d'alloro all'Altare della Patria e poi va ad Acerra

Gli aggiornamenti in diretta sulle celebrazioni della Festa della Liberazione in Italia

Mattarella all'Altare della Patria, poi va ad Acerra. Striscione anti-Usa a Roma, Anpi: inopportuno

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha reso omaggio al Milite Ignoto all'altare della Patria in occasione del 77esimo anniversario della Liberazione. Alla cerimonia hanno partecipato la presidente del Senato, Elisabetta Casellati, il vice-presidente della Camera, Ettore Rosato, il presidente della Corte Costituzionale Giuliano Amato. Presenti anche il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri e il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Il capo dello Stato ha deposto una corona d'alloro e poi osservato un minuto di raccoglimento. Mattarella è atteso stamani ad Acerra.

Ad accezione delle mascherine indossate dai presenti, dopo due anni la celebrazione ha ritrovato una sua normalità: Mattarella è stato salutato dalle Forze Armate in picchetto d'onore. A causa del Covid, infatti, lo scorso anno si era svolta a ranghi ridotti, mentre due anni fa, in pieno lockdown, Mattarella andò da solo all'Altare della Patria. Al termine della cerimonia il capo dello Stato è stato applaudito da decine di curiosi che erano in piazza Venezia, chiusa al traffico per l'occasione.

 

«Basta guerre. Contro Putin e contro la Nato»: questo striscione di Rifondazione comunista, insieme ad un altro in cui è rappresenta la morte con la falce ed un mantello con la bandiera americana, è presente a largo Bompiani, a Roma, dove partirà a breve il corteo dell'Anpi per il 25 aprile. «Non condivido queste bandiere, sono inopportune, ce ne occuperemo. Siamo grati agli Alleati ed alle migliaia di giovani statunitensi morti per la Liberazione dell'Italia», commenta il presidente di Anpi Roma e Lazio, Fabrizio De Sanctis.

 

Gualtieri: «25 aprile radice della nostra democrazia»

«Buona festa della liberazione dal nazifascismo a tutte e a tutti. Il 25 aprile è la radice della nostra democrazia e la festa di tutti gli italiani. Roma, Medaglia d'oro per la Resistenza, la celebra, oggi più che mai, dalla parte della pace e della libertà». Lo scrive su twitter il sindaco di Roma Roberto Gualtieri che questa mattina ha deposto una corona d'alloro a Porta San Paolo, per poi partecipare alla cerimonia all'Altare della Patria a piazza Venezia, insieme al presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Zingaretti: «Porta San Paolo luogo simbolo della Liberazione»

«Oggi, come ogni 25 aprile, sono a Porta San Paolo, luogo simbolo della Liberazione dal nazifascismo. Buona festa a tutti!». Così in un tweet il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

 

Manfredi: «Da Mattarella scelta importante»

«È molto importante perché i principi democratici e di difesa della libertà non sono una prerogativa solo del Nord Italia ma di tutto il Paese e il Sud e la Campania hanno dato un contributo straordinario». Lo ha detto il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, commentando la decisione del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, di celebrare oggi l'anniversario della Liberazione ad Acerra. Manfredi ha sottolineato che «le Quattro Giornate di Napoli, i fatti di Acerra e tanti altri episodi dimenticati che abbiamo in Campania e in tutto il Sud d'Italia dimostrano che c'è stata una resistenza di popolo».

 

Letta: «Tutti insieme contro sopruso e violenza»

«Buon 25 aprile. Buona Festa della Liberazione. Tutti insieme contro il sopruso e la violenza. Oggi, come ieri». Lo scrive su Twitter il segretario del Pd, Enrico Letta.

 

Carfagna: «Dovere difendere libertà e democrazia»

«Mai come in questo 25 aprile i valori della libertà e della democrazia vanno ricordati e celebrati. La lezione della storia ci dice che non sono stati conquistati per sempre: abbiamo il dovere di difenderli giorno dopo giorno, per noi e per i nostri figli». Lo scrive su Twitter Mara Carfagna, ministro per il Sud e la Coesione territoriale.

 

Renzi: «È la festa dell'Italia»

«Oggi è la festa della Liberazione, oggi è la festa della libertà, oggi è la festa dell'Italia. Buon 25 aprile a tutte e tutti». Lo scrive su Twitter il leader di Iv, Matteo Renzi.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 25 Aprile 2022, 17:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA