Gianluigi De Palo risponde su Leggo: «Luis Suarez? Il suo è lo Ius sòla»
di Gianluigi De Palo

Gianluigi De Palo risponde su Leggo: «Luis Suarez? Il suo è lo Ius sòla»

«Papà ma alla fine Suarez giocherà nella Juve?», mi chiede Gabriele mentre indossa una maglietta di Messi, che ha rischiato di essere anacronistica pochi giorni dopo averla comprata. «No, sembra di no, però sembra che nel frattempo sia diventato italiano». Ma come si fa a spiegare ad un bambino che i soldi possono tutto, che anche gli esami a seconda di chi li sostiene possono essere più o meno difficili?

È vero che non bisogna mischiare le pere con le mele e che la legge italiana è più complessa di queste semplificazioni, ma a livello educativo quanto è complicato dover spiegare ad un figlio che nel nostro Paese il suo compagno, di classe, di basket e di catechismo Pablo, pur essendo nato in Italia da genitori peruviani, anche se lo desidera più di ogni altra cosa, potrà diventare italiano solo a 18 anni, mentre per un calciatore che lo fa solo per lo stipendio basta un dubbio esame?

occhidipadre@leggo.it
Ultimo aggiornamento: Giovedì 24 Settembre 2020, 15:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA