Gianluigi De Palo su Leggo: «Questa volta non si scherza»
di Gianluigi De Palo

Gianluigi De Palo su Leggo: «Questa volta non si scherza»

«Bambini venite!». Mia moglie chiama tutti i figli in cucina. Non è pronta la cena, ma quando dobbiamo fare comunicazioni importanti ci ritroviamo sempre lì. Arrivano alla spicciolata uno dopo l'altro. Si siedono attorno al tavolo, come nei pomeriggi durante il lockdown. C'è una certa solennità nell'aria. «Mamma cosa vuoi dirci? Sei un'altra volta incinta», prende in giro Therese. «No, ma è finalmente arrivato».


Mia moglie è emozionata. Dopo 17 anni di totale abbandono da parte dello Stato per la prima volta si ricordano di noi. Si ricordano del fatto che una famiglia che educa un figlio va sostenuta. «È arrivato l'assegno temporaneo per ogni figlio!», ripete commossa. E comincia a dare 50 euro ad ogni figlio. «Non vi ci abituate: avevamo detto che lo avremmo fatto solo la prima volta». Anche se è difficile crederci, dal primo luglio tutte le famiglie italiana possono richiedere l'assegno temporaneo per ogni figlio. Giuro: è tutto vero, non è uno scherzo.


occhidipadre@leggo.it


Ultimo aggiornamento: Giovedì 14 Ottobre 2021, 11:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA