Gianluigi De Palo risponde su Leggo: «Si sceglie il film e... buonanotte»
di Gianluigi De Palo

Gianluigi De Palo risponde su Leggo: «Si sceglie il film e... buonanotte»

Ci sono giornate invernali in cui l’unica cosa che desideri è startene sul divano a guardare la tv circondato dai tuoi figli. Fuori piove, la finestra è appannata e i termosifoni sono accesi da appena qualche giorno. Eppure, anche questi momenti sono una lotta senza esclusione di colpi in una famiglia numerosa, dove, persino il posto sul divano non è scontato e va conquistato. C’è chi vuole la coperta rossa, chi quella bianca, chi quella morbida. C’è chi pretende di stare vicino alla mamma e chi in braccio al papà. C’è chi reclama il telecomando e lo tiene stretto gelosamente tra le mani: simbolo del potere.
Si discute, si litiga, ci si accapiglia per trovare quel programma che fa felici tutti. È più facile vincere alla lotteria che mettere d’accordo tutti. Quando i cartoni ormai li sai a memoria e le serie adatte ai bambini le hai viste tutte, non è facile da trovare un accordo. Ma alla fine, dopo concessioni di futuri permessi per uscire ai più grandi e promesse di pacchetti di figurine, inizia il film faticosamente scelto. Tempo dieci minuti e la metà dorme beata. occhidipadre@leggo.it

Giovedì 28 Novembre 2019, 04:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA