Gianluigi De Palo risponde su Leggo: «Costruire una casa senza fondamenta»
di Gianluigi De Palo

Gianluigi De Palo risponde su Leggo: «Costruire una casa senza fondamenta»

Sto seguendo, credo, come molti di voi, i lavori degli Stati Generali dell'Economia dal titolo Progettiamo il rilancio, organizzati dal Governo. Si parla di futuro, di ripresa, di come ripartire dopo questo difficile momento. Giusto, giustissimo. Mi permetto, però, da padre, di porgere sommessamente qualche domanda: ma come si fa a parlare di questi argomenti senza dedicare un tavolo, una sessione, una giornata, al tema denatalità e famiglia?
Come si fa a parlare di futuro se non nascono più bambini? Come si fa a parlare di rilancio se le famiglie non riescono ad arrivare alla fine del mese? E come si può pensare di ripartire sei nostri figli una volta laureati vanno all'estero a realizzare i loro sogni lavorativi e familiari? È come se parlassimo di ricostruire una casa senza preoccuparci minimamente delle fondamenta. Non sarebbe strano se discutessimo su quali infissi da mettere alle finestre senza fare un approfondimento per capire se il terreno sul quale stiamo ricostruendo questa casa reggerà il peso della casa stessa?

occhidipadre@leggo.it
Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Giugno 2020, 07:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA