Gianluigi De Palo su Leggo: «Influencer e bene comune»

Gianluigi De Palo su Leggo: «Influencer e bene comune»

di Gianluigi De Palo

Se gli influencer fanno battaglie sulla liberazione dei capezzoli femminili su Instagram, il mondo non se la passa benissimo. La policy di Instagram - come è noto - impedisce la pubblicazione di foto dei capezzoli femminili, ma non di quelli maschili. Un doppio standard decisamente sessista, tuonano le influencer che in queste settimane stanno cercando di aggirare la norma pubblicando loro foto a seno nudo. In tante hanno abbracciato la campagna Free the nipples, letteralmente Libera i capezzoli, un movimento contro la censura del capezzolo femminile e l'abbattimento di queste disuguaglianze di genere. Usare le proprie energie, la propria influenza, la propria leadership per queste stupidaggini sia un'offesa per le donne e per i propri follower Abbiamo bisogno di influencer per il bene comune che mettano la loro voce al servizio delle grandi battaglie di questo tempo (ambiente, natalità, diseguaglianze), non di venditori ambulanti di cosmetici o di imbonitori che lanciano la moda delle ascelle femminili pelose per far parlar di sé.
occhidipadre@leggo.it


Ultimo aggiornamento: Giovedì 7 Luglio 2022, 12:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA