Gianluigi De Palo risponde su Leggo: «Tik Tok e pensioni»
di Gianluigi De Palo

Gianluigi De Palo risponde su Leggo: «Tik Tok e pensioni»

In questi giorni mi è arrivato da più parti un meme: Se sei quarantenne goditi la vita adesso perché la generazione che pagherà la tua pensione sta facendo i Tik Tok. Sulle prime mi ha divertito molto e, guardando i video degli amici dei miei figli (a casa De Palo è proibito l'uso pubblico di questo social), ho pensato che fosse tremendamente vera. Ma poi ci ho riflettuto meglio. E a proposito del Recovery fund mi sono detto: i giovani di oggi faranno anche i video su Tik Tok, è vero, ma oltre al pagamento delle nostre pensioni (ammesso che ci saranno) gli stiamo lasciando anche un bel debito sulla testa. I cosiddetti fondi europei, infatti, sono piuttosto fondi dei nostri figli (e, forse nipoti) pretesi in prestito senza che possano dire la loro.
Se vogliamo dirla tutta il problema del pagamento delle pensioni lo avremo per colpa dei nonni che hanno vissuto al di sopra delle loro possibilità. Siamo tutti sulla stessa barca e dobbiamo cominciare a dialogare seriamente tra le generazioni, altrimenti non andremo lontano.
occhidipadre@leggo.it


Ultimo aggiornamento: Giovedì 8 Ottobre 2020, 15:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA