Gianluigi De Palo su Leggo: «Finalmente il Family Act»
di Gianluigi De Palo

Gianluigi De Palo su Leggo: «Finalmente il Family Act»

Ieri al Senato è diventato legge il Family Act. Finalmente in Italia, la parola più abusata e della quale ci si riempie maggiormente la bocca la famiglia inizia ad essere considerata una risorsa e non un problema. Mentre il mondo si scanna su gas e petrolio, mentre le bollette sono raddoppiate noi abbiamo un giacimento di famiglie che non riusciamo a valorizzare mai abbastanza. Perché le diamo per scontate. Come il turismo: "Tanto i turisti in Italia non mancheranno mai". E poi ti accorgi che Francia, Spagna e Germania ci hanno superato. Stessa cosa vale per la famiglia:" Tanto le famiglie ci saranno sempre". E poi ti accorgi che se non le metti nelle condizioni di vivere scompaiono anche loro. Meno matrimoni, meno figli, meno coesione sociale con l'assegno unico (che deve essere migliorato, ma intanto c'è) e con il Family Act si inizia a ragionare. Cosa manca? Un piano Marshall per la natalità perché se non ripartono le nascite addio pensioni, addio welfare, addio sanità gratuita! Addio Italia.


occhidipadre@leggo.it


Ultimo aggiornamento: Giovedì 7 Aprile 2022, 12:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA