Gigi De Palo su Leggo: «Così escono dal bozzolo»

Gigi De Palo su Leggo: «Così escono dal bozzolo»

Gestire tre adolescenti insieme a tavola non è la cosa più facile del mondo. Si accendono tra di loro con una facilità estrema, urlano, ridono, dicono parolacce, si rincorrono nel corridoio…
Se ridi con loro esagerano nello scherzo fino a rovinare tutto, se li riprendi si offendono e se ne vanno permalosi a sbuffare o a piangere sul letto. Adesso li vedi felici e sereni, tra pochi secondi tristi e privi di speranza. Come fai, sbagli. Eppure si percepisce il fuoco che hanno dentro. La passione di vita. La fame di futuro e di felicità. E allora capisci che il gioco vale la candela. È un massacro, ma con un fine nobile: la costruzione della loro personalità. Il loro posto nel mondo. La loro autonomia in questo tempo complesso. È un tempo di attesa che fa spesso desiderare la resa. Ma in realtà hanno solo voglia di vedere se resti fino alla fine, se confermi, con una tenacia che a volte sfiora il masochismo, che vale sempre la pena di stare a vedere come andrà a finire, Chi uscirà dal bozzolo della trasformazione. E soprattutto, se sarai ancora disposto a ri-conoscerlo e amare ancora questa nuova vita, questa volta adulta.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 19 Gennaio 2023, 14:49