Monza, uccide la madre a pugni e poi chiama i carabinieri. Arrestato 24enne

Il delitto ad Aicurzio, al culmine di una lite in casa: Davide Garzia, 24 anni, ha ucciso a calci e pugni la madre, Fabiola Colnaghi, di 58

Uccide la madre a pugni e poi chiama i carabinieri. Arrestato 24enne

Ha ucciso la madre a calci e pugni, al culmine di una lite in casa. Poi, un 24enne, Davide Garzia, ha chiamato i carabinieri per confessare il delitto. È accaduto oggi ad Aicurzio (Monza e Brianza).

Leggi anche > Imprenditore trovato morto in casa in una pozza di sangue: si sospetta una rapina

(Edit delle 16.00 In una prima stesura dell'articolo, per un errore, abbiamo inserito un'immagine errata di Davide Garzia, che non corrispondeva alla persona oggetto del nostro articolo, ma a un omonimo. Ce ne scusiamo con l'interessato e con i nostri lettori.)

Sul posto sono giunti i militari dell'Arma, che hanno arrestato il giovane. La madre, la 58 anni Fabiola Colnaghi, viveva da sola insieme al figlio, dopo che il marito era morto da tempo. Davide Garzia è ora in caserma a Vimercate per rispondere alle domande degli inquirenti. A quanto emerso tra i due i dissidi erano sempre più frequenti, ma sulla natura delle tensioni i carabinieri stanno sentendo amici e familiari.

Sarà necessaria l'autopsia per accertare le cause del decesso della donna, verosimilmente colpita dal figlio con un pugno al volto e poi caduta a terra, poi forse nuovamente percossa, fino a morire. Sulla dinamica del delitto sono al lavoro i militari della compagnia di Vimercate e del Nucleo Investigativo di Monza. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Aprile 2022, 16:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA