Uccide con una coltellata l'ex della sua compagna: «Ho difeso la madre di mio figlio»

Uccide con una coltellata l'ex della sua compagna: «Ho difeso la madre di mio figlio»

Un 56enne ha ucciso l'ex marito della compagna per difenderla dagli abusi ed è fuggito, poche ore dopo ha confessato tutto ai Carabinieri

Uccide l'ex della sua compagna per difenderla. Questa è la versione dei fatti del 56enne accusato di aver ucciso Luigi Danesi, l'uomo di 36 anni morto domenica pomeriggio in via dei Tigli a Cesano Boscone (Milano). L'uomo sosteneva di voler difendere la madre di suo figlio così lo avrebbe colpito con una coltellata.

 

Leggi anche > Scomparso da Padova a 18 anni, l'ultimo messaggio agli amici: «Non me ne vogliate, non so se ci rivedremo ancora»

 

A raccontare tutto, come riporta FanPage, è stato lo stesso omicida che la sera dell'omicidio è andato dai Carabinieri raccontando i fatti e indicando agli agenti dove si trovava l'arma del delitto. Al momento l'uomo è sottoposto a fermo per omicidio volontario. Nelle prossime ore si svolgerà l'interrogatorio di convalida. Pare che a scatenare la folle reazione sia stata una vista improvvisa dell'ex a casa della compagna.

 

Il 36enne era stato arrestato e una volta scagionato è andato dalla donna. I due avrebbero avuto una brutta discussione durante la quale Danesi avrebbe anche picchiato la ex. Quando il 56enne è tornato a casa ha notato la scena e ha reagito accoltellandolo. Subito dopo ha detto alla compagna di chiamare i soccorsi ed è scappato, per poi consegnarsi qualche ora dopo. 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Settembre 2021, 22:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA