Teatro alla Scala, attivisti lanciano vernice contro l'ingresso nel giorno della Prima: fermati in 5

Gli addetti stanno provvedendo a pulire la facciata imbrattata

Teatro alla Scala, attivisti lanciano vernice contro l'ingresso nel giorno della Prima: fermati in 5

Hanno aspettato il 7 dicembre, il giorno della tanto attesa Prima che apre la stagione operistica del Teatro alla Scala di Milano, per imbrattare l'ingresso con vernice colorata. L'atto dimostrativo è stato messo a segno nella mattina di Sant'Ambrogio dagli attivisti per il clima di Ultima Generazione, immediatamente bloccati.

Prima alla Scala con il Boris Godunov. Presenti Mattarella, Meloni e Von der Leyen

Prima Scala, Boris Godunov: tutti i protagonisti, il costo dei biglietti e gli ospiti attesi

 

Il blitz in diretta tv

 

Il blitz ambientalista è stato documentato praticamente in diretta da diverse trasmissioni televisive che si trovavano sul posto in occasione della prima scaligera: da Agorà a VivaRai2. «Ultima generazione - no gas no carbone», c'era scritto sul cartellone esposto da alcuni componenti prima di essere identificati dalle forze dell'ordine. L'attacco al teatro era un rischio valutato, soprattutto nel giorno della Prima e con la sfilata di personalità che parteciperanno all'evento. I cinque sono stati accompagnati in questura per una identificazione e la successiva denuncia. Immediati i lavori di pulizia per riportare la facciata del teatro al suo stato originale.

Fontana: «Atto sciocco e fuori dalla logica»

 

Il blitz degli ambientalisti di Ultima Generazione che stamani hanno lanciato vernice contro il teatro alla Scala nel giorno di apertura della stagione, è, secondo il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervistato a Rtl 102.5, «sciocco e fuori dalla logica. Il mondo occidentale e l'Europa si stanno muovendo per risolvere i problemi climatici, investendo tante risorse. Ci vuole una gradualità, la transizione deve essere sostenibile anche a livello economico, dobbiamo tutelare il clima e l'ambiente ma anche i nostri cittadini».


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 7 Dicembre 2022, 10:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA