«Tu vuo' fa' l'italiano»: Starbucks lancia la sfida al nostro espresso
di Rita Vecchio

«Tu vuo' fa' l'italiano»: Starbucks lancia la sfida al nostro espresso

  • 165
    share
Starbucks sbarca a Milano. Inizia così ufficialmente la sfida all'espresso italiano. E per cercare di vincerla, la multinazionale a stelle e strisce, punta proprio sul nostro stile: la bellezza architettonica di Palazzo Broggi come sede, il forno Princi come partner principale e la firma di Alberto Marchetti, maestro torinese, per il gelato affogato.
L'INAUGURAZIONE
Dopo un anno di lavori domani le porte della Starbucks Roastery, il primo in Europa e il terzo e più grande nel mondo, aprono finalmente al pubblico. Prima, però, il fiore all'occhiello di Starbucks, che ha più 3100 store in tutto il mondo, potrà essere visitato in anteprima stasera da 400 invitati selezionatissimi. Un party super esclusivo (checché ne dica il general manager Giampaolo Grossi che ha ripetuto in maniera ossessiva la loro cura per tutti i clienti) con maxi schermi, musica, i ballerini dell'Accademia del Teatro alla Scala e tanti vip per una piazza Cordusio e vie limitrofe chiuse.
 
 

SOGNO AMERICANO
«Si chiude un cerchio iniziato nel 1983 quando camminando per Milano colsi il fascino del caffè italiano - dice Mr Starbucks, Howard Schultz - Finalmente realizzo il mio sogno. Non vogliamo insegnare agli italiani a fare il caffè. Vogliamo solo condividere un'esperienza». Per andare sul sicuro però non propone, come nel resto del mondo, cheeseburger e marshmallow. Il partner principale è l'ottimo Rocco Princi, dell'omonimo bakery milanese: pizze, pane, dolci cotti nel forno a legna, avranno un bancone dedicato all'interno dei 2300 metri quadrati tra design e tecnologia. Una tostatrice al centro che fa intravedere l'intero ciclo della tostatura costruita da Scolari. Mentre al piano ammezzato il Bar Arriviamo per i cocktail.
OCCUPAZIONE
Trecento i nuovi dipendenti di cui (la metà con contratto a tempo indeterminato), metà uomini e metà donne di 31 nazionalità, e tra questi giovani provenienti da un programma di apprendistato dedicato alle categorie protette, disabili e ragazzi in difficoltà.
ORARI E PREZZI
Il Roastery americana sarà aperta 365 giorni l'anno, dalle 7 alle 22. Certo i prezzi non sono proprio per tutti. L'espresso parte da 1,80 euro, il cappuccino base 4,5 euro e il gelato Nitro affogato al caffè ben 10 euro. Sicuramente un modo elegante per tenere alla larga una clientela di basso profilo.
Giovedì 6 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 13:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME