Sfera Ebbasta, non cessano le polemiche. Il Sindaco: «La targa? Solo operazione marketing. Rispetto per Corinaldo»
di Elena Benelli

Sfera Ebbasta, non cessano le polemiche. Il Sindaco: «La targa? Solo operazione marketing. Rispetto per Corinaldo»

Sfera Ebbasta, ancora polemiche per la targa. «Sono molto dispiaciuto che questo gesto sia stato inteso come offensivo per la memoria delle vittime di Corinaldo». Giacomo Ghilardi, sindaco di Cinisello Balsamo, torna a parlare della targa con il nome di Sfera Ebbasta (Gionata Boschetti, nella vita) inaugurata giovedì 19 novembre 2020 nel paese dell’hinterland milanese di cui il trapper è originario.

 

 

 


Nella discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo (Ancona), in attesa dell’arrivo del trapper, la notte dell’8 dicembre 2018, persero la vita 6 persone e altre 59 sono rimaste ferite. Incidente per il quale è in corso un processo verso terze persone.

Leggi> Sfera Ebbasta, una piazza a Cinisello Balsamo: inaugurata Piazza Gionata Boschetti


«Nella solidarietà totale per le gravi perdite e nella vicinanza più sincera alle famiglie, credo però che quello della targa non sia un tema collegabile. Non è nostro compito determinare eventuali colpevoli, ma ad un’operazione di marketing territoriale legato al pubblico giovane» ha precisato il Sindaco.


La targa dedicata a Sfera Ebbasta non è un vero encomio civico, ma una installazione promozionale temporanea legata all’uscita dell’ultimo album del trapper, “Famoso” 


Ultimo aggiornamento: Domenica 22 Novembre 2020, 20:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA