Allarme virus nelle scuole: alunni positivi raddoppiati in una settimana
di Simona Romanò

Milano, allarme virus nelle scuole: 725 alunni positivi in sette giorni

Scuole chiuse (eccetto i nidi) e tutti gli studenti in didattica a distanza da venerdì, perché i casi Covid sono raddoppiati negli istituti di Milano e provincia nell’arco di sette giorni. Colpa della variante inglese che, ben più contagiosa, coinvolge anche i giovanissimi, finora scampati al Covid. È uno dei motivi per cui la Lombardia è piombata in arancione scuro da venerdì, in bilico con il rosso. Una mossa adottata preventivamente dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana.

 

Covid, il bollettino di oggi in Italia: morti e contagi

 

Nel dettaglio: nelle scuole della Città Metropolitana i casi Covid, dal 22 al 27 febbraio, sono stati 923 (725 alunni e 198 operatori): quasi raddoppiati rispetto la settimana precedente quando erano 547 (409 studenti e a138 tra insegnati e personale scolastico). Il balzo dei nuovi contagiati alle superiori: sono 348 dal 22 al 27 febbraio (ultimo dato disponibile), mentre dal 15 al 21 febbraio erano 184. Male anche i nuovi casi (ancora aperti): 43 positivi dal 22 al 27 febbraio (20 la settimana precedente); 129 contagiati alla materna (erano 76); 200 alle elementari (dal 15 al 21 febbraio erano 149). Stabili alle medie: 203 contro i 118 di sette giorni prima.


Ultimo aggiornamento: Sabato 6 Marzo 2021, 18:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA