Riaprono le discoteche, Milano torna a ballare: tutti in pista (ma al 50%)
di Claudio Burdi

Riaprono le discoteche, Milano torna a ballare: tutti in pista (ma al 50%)

Finalmente si torna a ballare. Dopo quasi due anni le discoteche milanesi riaprono i battenti, per la gioia del popolo della notte da troppo tempo orfano dei dancefloor. Un momento molto atteso che riaccende la speranza di un ritorno alla normalità, alla gioia di incontrarsi e svagarsi sulle selezioni più amate, dall'elettronica al revival, dall'hip hop al reggaeton. Certo con tutte le limitazioni previste dal governo: capienze al 50%, mascherine obbligatorie quando non si balla, bicchieri monouso per i drink, ingressi solo con green pass o tamponi.
Riprendono quindi le programmazioni settimanali di quasi tutti i locali in città, tra serate storiche e nuove proposte. Stasera per l'opening party del The Grace Club, l'esperienza multisensoriale del format Aria, The Ultimate Opera Show (per la prima volta in Italia dopo aver conquistato il pubblico di Miami e Barcellona), che fonde musica, danza, arte e gusto con performer, dj, artisti e ballerini che interpretano in chiave contemporanea la celebre Madama Butterfly di Puccini mentre si gustano specialità gourmand create ad hoc dello chef Omar Allievi. Il Q Club riparte con il nuovo giovedì Stay Fresco con le selezioni di Mazay e Gamuel Sori, il venerdì queer qLab con l'elettronica di Marco DS, Carlo Mognaschi e Release Yorself e il sabato lgbt Rebel Night. Il Tempio del Futuro Perduto consente un ingresso massimo di 250 persone per le sue serate danzanti: venerdì con la crew di Mondo Phase in console, sabato con Bienoise e MBM.
Al Volt torna l'elettronica più cool, venerdì con guest dj Toto Chiavetta e Auggië di Innervisions, sabato con gli Armonica e Dustin Phil. Il Black Hole propone il nuovo mercoledì techno/house Acquaria e il sabato alternativo Vergogna! con i dj resident Erik Deep e LoZelmo. Per i più giovani tornano i classici appuntamenti dell'Alcatraz: il venerdì Notorious e il sabato 90 all'Ora con le hit commerciali anni 80/90/00. Trap, hip hop, r'n'b e house protagoniste dal mercoledì alla domenica al The Club, mentre il reggaeton si balla tutti i weekend al The Beach.
Tornano a far ballare già da questa settimana anche il Tunnel e l'Apollo, così storiche e intramontabili location come l'Hollywood e l'Old Fashion. Bisogna invece aspettare sabato 23 per l'Amnesia Milano, tempio indiscusso della techno e della house che inaugura la stagione 2021/22 all'insegna dell'hashtag #BackToBeHuman, con tanto di hub per tamponi rapidi all'esterno. E per il trendy e alternativo Plastic? Ci vorrà ancora qualche settimana.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Venerdì 15 Ottobre 2021, 12:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA