Paolo Spada, morto a 56 anni il chirurgo delle "Pillole di ottimismo" che aveva spiegato il Covid durante la pandemia

Malato da tempo, lavorava alla clinica Humanitas di Rozzano

Paolo Spada, morto a 56 anni il chirurgo delle "Pillole di ottimismo" che aveva spiegato il Covid durante la pandemia

di Redazione web

Il mondo della medicina e della divulgazione scientifica piange la scomparsa di Paolo Spada, noto chirurgo vascolare e docente alla Clinica Humanitas di Rozzano, venuto a mancare nella notte tra venerdì e sabato a 56 anni. Spada era diventato celebre sui social con le sue “Pillole di ottimismo”, una pagina seguita da quasi 200.000 persone che ha fornito importanti informazioni e rassicurazioni durante il periodo del Covid-19, con contributi specialistici di virologi e altri esperti.

Chi era Paolo Spada

Paolo Spada era conosciutissimo non solo a Buccinasco, dove viveva con la moglie Barbara e i figli, ma in tutta Italia. Era diventato un punto di riferimento importante, sia come medico che come divulgatore, capace di parlare al pubblico con toni sempre chiari e semplici, spiegando contenuti medici complessi in modo accessibile. Era malato da tempo, ma il suo ultimo contributo - che continuerà a ispirare soprattutto i giovani, a cui è rivolto - risale a soli tre giorni prima della morte, pubblicato sul gruppo Facebook dell'Humanitas Research Hospital

Da medico a malato

Nel video pubblicato sulla pagine dell'ospedale in cui lavorava, Paolo Spada ha raccontato la sua storia di medico che, a un certo punto, si trova ad indossare i panni del paziente. Spada ha condiviso le sue riflessioni, l'amore per la musica e per le maratone, le “pillole di ottimismo” che lo hanno reso famoso durante la pandemia, e il grande insegnamento tratto dalla sua vita: non aver paura, seguire le proprie passioni e dare il massimo.

Le Pillole di ottimismo

Spada era diventato celebre sui social con le sue “Pillole di ottimismo”, una pagina seguita da quasi 200.000 persone.

Durante la pandemia, ha fornito importanti informazioni e rassicurazioni, pubblicando slide che raccoglievano i dati ufficiali del virus in modo semplice e immediato. La notizia della morte di Paolo Spada si è diffusa rapidamente ttra quanti lo conosscevano e stimavano, e decine di commenti di cordoglio e vicinanza sono apparsi sui social. 


Ultimo aggiornamento: Sabato 25 Maggio 2024, 15:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA