Offre lavoro a Milano per 1500 euro al mese, l'imprenditore Francesco Casile non trova nessuno: «Preferiscono il reddito di cittadinanza»

Offre lavoro a Milano per 1500 euro al mese, l'imprenditore Francesco Casile non trova nessuno: «Preferiscono il reddito di cittadinanza»

Un'offerta di lavoro a Milano, nel mondo della moda, con un contratto a tempo indeterminato e uno stipendio da 1500 euro al mese, ma nessuno disposto ad accettarla: questa la denuncia dell'imprenditore Francesco Casile. Da tempo sta cercando una persona da assumere nel suo staff, con tanto di annuncio pubblicato anche sui giornali per aumentare la visibilità: ma Casile, imprenditore a Milano nel settore della moda, non riesce proprio a trovare nessuno in grado di soddisfare le sue esigenze. E non perché le sue aspettative siano particolarmente alte, ma perché di coloro che si sono candidati al posto di lavoro nessuno gli è sembrato davvero interessato.

Quota 100 e reddito cittadinanza, Di Maio: «Partiranno una a febbraio, l'altro a marzo»

«Offro 1500 euro al mese, l’orario lavorativo è dalle 9.30 alle 17 e il contratto è a tempo indeterminato», ha assicurato l’imprenditore, 'sponsorizzando' la sua offerta di impiego. In questi tempi in cui tanti giovani cercano lavoro e fanno fatica a trovarne uno, Casile ha parlato della strana situazione in cui si trova a Stasera Italia, trasmissione in onda su Rete 4, spiegando quanto sia assurdo ciò che gli sta accadendo. Ora però ha ricevuto oltre 4mila candidature - arrivate via mail, sms, Messenger e Linkedin - e può darsi che finalmente riesca a trovare il profilo giusto. Ma finora non ha ancora avuto tempo di esaminare tutti i messaggi ricevuti. 



Reddito di cittadinanza: «Ecco perché lo abbiamo fatto». Ci sono cascati in 700mila

Il contratto annuale prevede 14 mensilità (quindi anche tredicesima e quattordicesima), dunque un’offerta di tutto rispetto. Peccato però che le risposte che ha ricevuto lo abbiano lasciato perplesso: «Mi è stato detto ‘per 1500 euro preferisco il reddito di cittadinanza’ - ha detto ai microfoni Mediaset - e anche ‘il colloquio alle 10? È presto, possiamo fare a mezzogiorno?’». Considerando il numero di clic avuti dal finto sito 'IMPS' per avere il reddito di cittadinanza, non si fa fatica a crederlo.
Ultimo aggiornamento: 20 Dicembre, 09:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA