No Green pass a Milano, 10mila in strada: carica della polizia e traffico nel caos. Sedici identificati e 9 in questura

No Green pass a Milano, 10mila in strada: carica della polizia e traffico nel caos. Sedici identificati e 9 in questura

 Si è concluso in Piazzale Loreto il corteo milanese dei No Green Pass partito attorno alle 17 da piazza Fontana. Diversi i momenti di tensione registrati durante la lunga manifestazione che ha attraversato per due volte il centro della città.

 

In tre occasioni, presso Porta Venezia, in Largo La Foppa e in via Borgogna, ci sono stati contatti tra contestatori e forze dell'odine. In particolare, in via Borgogna, ci sono state due cariche di alleggerimento quando il fronte, composto da anarchici, militanti dei centri sociali ma anche gente comune, ha tentato di forzare il cordone di agenti che li ha respinti. Un gruppo di manifestanti ha anche tentato di raggiungere la sede della Cgil in Corso XXII Marzo ma è stato respinto. Dopo essere tornato in piazza Duomo, il corteo è ripartito improvvisamente proseguendo fino a piazzale Loreto. 

 

In tilt il traffico in ingresso e in uscita dal centro città. Il bilancio finale secondo quanto riferito dalla Questura, è di 16 persone identificate, 9 accompagnate in questura per valutare la loro posizione e un manifestante arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Tra i 9 accompagnati, c'è un uomo di 61 anni già destinatario di un avviso orale di un Daspo urbano. La polizia sta valutando la posizione di un diciottenne trovato in possesso di coltelli, forbici e cacciaviti. 

 

 

 

Secondo quanto riferito dalla Questura, il gruppo di manifestanti che ha tentato di raggiungere la sede della Cgil in Corso XXII Marzo era guidato da un gruppo di appartenenti all'area anarchica. Forse gli stessi, una cinquantina, che aveva in un'altra occasione, già preso la testa del corteo cercando di muoversi verso la sede della Regione Lombardia, anche in quel caso bloccati e respinti dalla polizia.

 

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Sabato 16 Ottobre 2021, 23:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA