Violenza di piazza a Milano: molestie a Capodanno, le vittime salgono a nove
di Simona Romanò

Violenza di piazza a Milano: molestie a Capodanno, le vittime salgono a nove

Sale a nove (comprese le due turiste tedesche) il numero delle ragazze che sono state vittime di abusi sessuali da parte di un branco di circa 30 uomini, la notte di Capodanno, tra piazza Duomo e dintori, mentre erano in corso i festeggiamenti. Altre cinque giovanissime si sono aggiunte alle prime quattro e hanno denunciato le molestie: accerchiate, spintonate, pesantemente palpeggiate, toccate nelle parti intime, dopo che a qualcuna è stato strappato il reggiseno. Ieri si è tenuto un vertice in Procura per fare il punto sugli abusi definiti dagli inquirenti «orribili e senza precedenti». Restano sempre tre gli episodi sui quali stanno indagando gli agenti della squadra mobile, diretti dal procuratore aggiunto Letizia Mannella e dal sostituto Alessia Menegazzo. Intanto, dopo aver analizzato i video-denuncia, anche amatoriali, postati sul web, che riprendono le scene e i filmati delle telecamere, i detective hanno individuato i volti dei ragazzi - in tutto una trentina - che sarebbero protagonisti degli assalti a sfondo sessuale. Forse erano suddivisi in più gruppi anche se probabilmente si conoscono tra loro. Adesso, gli investigatori (oltre ad acquisire la denuncia presentata a Mannheim dalle ventenni tedesche) sono al lavoro per dare un nome molestatori con un'attività di confronto dei frame dei filmati delle aggressioni con alcuni profili social. Nelle prossime ore gli inquirenti riascolteranno le vittime in cerca di altri dettagli per identificare i membri del branco. Tutte hanno dichiarato che erano «giovani di origine nordafricana».
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Martedì 11 Gennaio 2022, 13:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA