Vaccinazioni contro l'influenza, in Lombardia via alla campagna d'autunno

Vaccinazioni contro l'influenza, in Lombardia via alla campagna d'autunno

di Paola Pastorini

È arrivato l’autunno e l’influenza ha fatto capolino in anticipo. Il virologo Fabrizio Pregliasco ha ipotizzato 6/7 milioni di casi in Italia, con numeri in aumento. Anche il Covid torna a risalire in Italia e in Lombardia: ieri in Regione la positività era al 20,7% con 8.498 nuovi casi, 4 decessi e ricoveri in salita. Ripartono quindi le campagne vaccinali della Regione. Quella per il Covid già da metà settembre, quella per l’influenza da adesso. INFLUENZA Sono 2,7 milioni i vaccini a disposizione dei lombardi. Si comincia con gli over 60, che possono rivolgersi prioritariamente al proprio medico di medicina generale per la somministrazione del vaccino. I soggetti a rischio per patologia potranno chiederla, oltre che al proprio medico, anche ai centri specialistici di riferimento. A partire dal 18 ottobre, tutti i cittadini per i quali la vaccinazione antinfluenzale è raccomandata e offerta gratuitamente potranno, inoltre, prenotare l’appuntamento a una Asst o a una farmacia attraverso la piattaforma regionale di prenotazione del vaccino antinfluenzale vaccinazioneantinfluenzale.regione.lombardia.it. Le categorie per le quali la vaccinazione antinfluenzale è raccomandata e offerta gratuitamente sono, tra gli altri, i cittadini di età di 60 anni e oltre, quelli affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza, le donne in gravidanza, i bambini tra i 6 mesi e i 14 anni (nati dal 2008 al 2022). E ancora i medici e personale sanitario. I vaccini antinfluenzali possono essere co-somministrati nella stessa seduta oppure a qualunque distanza temporale, con gli altri vaccini, anti Covid compreso. Sono 29 i centri vaccinali e 6.000 i medici e pediatri e 650 farmacie che hanno aderito alla campagna vaccinale. COVID Da venerdì scorso via libera alla prenotazione e somministrazione del vaccino anti Covid per gli over 12. La quarta dose si prenota sul portale ed è raccomandata in via prioritaria ai cittadini over 60, alle persone con elevata fragilità di età pari o superiore ai 12 anni, personale sanitario, ospiti Rsa, donne in gravidanza (che possono andare in un hub senza prenotare). L’appuntamento per la quarta dose può essere prenotato purché siano trascorsi almeno 120 giorni dalla prima dose di richiamo o dall’ultima infezione successiva al richiamo. Altre modalità di prenotazione sono attraverso il call center 800.894.545, agli sportelli automatici di Poste lombarde e con i postini. Sono inoltre disponibili, in 605 farmacie lombarde. In Regione sono state vaccinate 8,76 milioni di persone e somministrate, a ora, 24,7 milioni dosi di vaccino anti Covid. Tra queste 660 mila quarte dosi.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 6 Ottobre 2022, 06:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA