Milano, sedicenne denuncia violenza sessuale: si è svegliata in piazza Castello con i pantaloni abbassati

La giovane ha dichiarato di non avere memoria delle ore precedenti, ma di essere certa dello stupro

Milano, sedicenne denuncia violenza sessuale: si è svegliata in piazza Castello con i pantaloni abbassati

Una ragazza di 16 anni si è risvegliata lunedì mattina alle 7 tra piazza Castello e via Minghetti a Milano, con i pantaloni abbassati e ha chiamato il 112 per denunciare una violenza sessuale. La giovane ha inizialmente lamentato dolori e dichiarato di non ricordare nulla delle ore precedenti, ma di essere certa dello stupro. Il suo racconto è al vaglio degli inquirenti, che stanno indagando per ricostruire la dinamica dell'accaduto. La ragazza, raggiunta in piazza dalla polizia, è stata portata alla clinica Mangiagalli per essere visitata.

Donna sedata e violentata, primario in carcere: incastrato da una telefonata e da inquietanti ricerche online

Bambino di 3 anni muore dopo un incidente in scooter: indagato il papà

 

Cosa è successo

La ragazza ha raccontato alla polizia di essere uscita domenica sera e di aver trascorso una serata con gli amici in centro. Il racconto si fa meno chiaro e confuso man mano che la ricostruzione va avanti con l'orario. La 16enne, che non ricorda la dinamica di quello che le è successo, è certa però di aver subito una violenza sessuale da un uomo, che avrebbe agito da solo. 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 29 Agosto 2022, 12:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA