In strada tornano 6 auto su 10. Il Comune valuta la riaccensione di Area B e C
di Giammarco Oberto

Milano, in strada tornano 6 auto su 10. Il Comune valuta la riaccensione di Area B e C

Il lento ritorno alla Milano del pre-Covid non è lento per nulla. Almeno dal punto di vista del traffico. Le strade si sono trasformate nel giro di 24 ore da paradiso dei ciclisti alla bolgia di clacson di (quasi) sempre. Ieri ancora più di lunedì: sulle grandi direttrici che puntano verso il centro, ma anche nel cuore della città, non ancora “protetto” dalla telecamere. Area B e C sono sospese fino a domenica 31. Ma la situazione della viabilità fotografata nei primi due giorni di Fase 2 potrebbe portare Palazzo Marino ad anticipare la riaccensione degli occhi elettronici: dipenderà dall’analisi dei flussi di traffico dei prossimi giorni. Secondo la prima elaborazione dell’assessorato alla Mobilità, il volume di traffico in città è aumentato del 25% rispetto al primo allentamento del 4 maggio. E in quella prima fase il traffico era cresciuto del 39% rispetto al lockdown. Significa che sulle strade è tornato il 60% delle auto rispetto all’era pre-Covid.

I dati sul traffico veicolare sono il negativo di quelli sull’uso dei mezzi pubblici. In questi primi due giorni ha usato metro o bus solo il 20% dei passeggeri di prima della pandemia: appena un 5% in più rispetto alla riapertura del 4 maggio. Anche i treni viaggiano semivuoti: trasportano il 25% dei passeggeri rispetto a prima. A testimonianza che per arrivare in città dall’hinterland in questi giorni di incertezza (e di libero accesso alla città) i pendolari preferiscono l’auto.

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Maggio 2020, 08:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA