Milano, rissa all'alba davanti alla discoteca, accoltellata una donna: è grave
di Simona Romanò

Milano, rissa all'alba davanti alla discoteca, accoltellata una donna: è grave

In via Tocqueville scontro italiani-stranieri. Ferito anche un senegalese

 Operata all’ospedale Niguarda, una giovane donna è in condizioni gravissime dopo essere stata raggiunta da alcuni fendenti durante la rissa scoppiata ieri all’alba davanti a una discoteca in zona corso Como uno dei “cuori” della movida milanese. La vittima, che lotta per sopravvivere nel reparto di rianimazione, è una 32enne italiana residente a Segrate: la donna è stata portata in ospedale in macchina dal compagno e da due amici. Secondo i primi accertamenti dei carabinieri, la violenza potrebbe essere esplosa dopo un tentativo di rapina esattamente in via di Tocqueville. Ancora da chiarire comunque la dinamica e i motivi dell’aggressione. In via Tocqueville si sarebbero fronteggiati un gruppo di uomini, descritti come stranieri, e la comitiva con cui si trovava la giovane donna. Tre i testimoni che saranno ascoltati dagli investigatori, mentre altri pare che siano fuggiti. Non è ancora chiaro se il gruppo a cui appartiene la donna fosse reduce da una nottata in una discoteca vicina al luogo del ferimento. I militari del Nucleo operativo della compagnia Duomo e dei colleghi del Nucleo investigativo di Milano stanno cercando di ricostruire quanto accaduto visionando i filmati delle telecamere dell’area, così da identificare chi avesse il coltello e chi è, realmente, l’autore dell’accoltellamento. I militari sono intervenuti sul posto alle 5,25, ovvero quando un’ambulanza del 118 ha soccorso un senegalese di 21 anni rimasto a terra per una pugnalato, poi, trasportato al Fatebenefratelli in codice verde. Da qui, le prime ammissioni. Poi, la notizia della 32enne arrivata a Niguarda in fin di vita per una profonda ferita nella parte anteriore della gamba destra, provocata da due coltellate. Potrebbe essere stata ferita per sbaglio.


Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Ottobre 2021, 13:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA