Milano, si fingono bambini e rapinano un'anziana al bancomat: arrestati due rom 17enni

Si fingono bambini e rapinano un'anziana al bancomat: arrestati due rom 17enni

Hanno teso un agguato ad un'anziana che stava prelevando 200 euro in un bancomat, poi hanno cercato di darsi alla fuga e hanno provato a spacciarsi per 13enni, sfruttando la non imputabilità sotto i 14 anni. Due 17enni rom, tuttavia, alla fine sono stati arrestati.

Leggi anche > A Malpensa con un tesoretto in contanti: sorpresi tre passeggeri, avevano 190mila euro in tasca

È accaduto martedì scorso ad Arese (Milano), ma la notizia è stata resa nota solo oggi. I due 17enni, nati in Spagna e senza fissa dimora, hanno tentato la rapina intorno alle 11.30 di martedì davanti alla sede dell'Unicredit in piazza Cinque giornate. Uno dei due era rimasto fuori a fare il palo, fingendo di essere al telefono, mentre l'altro ha seguito una 72enne all'interno del bancomat. Una volta che la signora ha digitato il pin, il 17enne l'ha spinta a terra e aggiunto uno zero ai 200 euro selezionati dalla vittima, ha raccolto i 2000 euro e si è dato alla fuga.

Nella zona, tuttavia, c'era un carabiniere fuori servizio che aveva notato il palo camminare nervosamente davanti alla banca e l'amico arrivare con i contanti in mano. Il militare ha pedinato i due ragazzi, allertando nel frattempo i colleghi. I due 17enni sono stati trovati nascosti in un box, mentre attendevano un taxi che avevano prenotato tramite un'app. I due minorenni, privi di documenti, una volta portati in caserma per l'identificazione avevano affermato di avere meno di 14 anni. Gli accertamenti sull'età hanno però escluso quell'ipotesi e i due 17enni sono stati arrestati e portati nel carcere minorile di Torino. Sono ora in corso indagini per accertare se i due baby rapinatori abbiano già commesso colpi simili in passato.


Ultimo aggiornamento: Domenica 25 Aprile 2021, 11:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA