Con pistola e coltello in stazione, papà minaccia i senzatetto: «Avete molestato mia figlia, andatevene o vi ammazzo»

Spedizione punitiva di un uomo a Lambrate

Con pistola e coltello in stazione, papà minaccia i senzatetto: «Avete molestato mia figlia, andatevene o vi ammazzo»

di Redazione web

«Andatevene o vi ammazzo tutti». Armato di pistola ha minacciato i clochard della stazione Milano Lambrate, colpevoli di aver molestato la figlia minorenne la mattina mentre andava a scuola. L'uomo, un 44enne incensurato che si è qualificato come carabiniere, verso l'ora di cena è entrato urlando nel sottopasso, lo stesso dove dieci giorni prima è stato accoltellato il poliziotto Christian Di Martino, con l'intenzione di farsi giustizia da solo. Ma è stato disarmato dai presenti. 

Il 44enne è sceso dal suo suv armato di pistola e coltello a serramanico e, mentre la figlia lo aspettava in macchina, ha puntato contro una 40enne in sedia a rotelle una Beretta calibro 9, senza colpo in canna, ma con otto proiettili nel caricatore. Dopo essere stato disarmato da un altro senzatetto, ha brandito un coltello contro i presenti. 

L'uomo, che detiene un porto d'armi sportivo, è stato denunciato per minaccia aggravata, porto abusivo d'armi, usurpazione di titoli e lesioni personal dai carabinieri, arrivati sul posto dopo la chiamata al 112 di un passante.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22 Maggio 2024, 12:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA