Genitori urlano «negro di m...a» dagli spalti a un ragazzino di 13 anni alla partita di basket. La mamma: «Mio figlio vuole lasciare»
di Simone Pierini

Genitori urlano «negro di m...a» dagli spalti a un ragazzino di 13 anni alla partita di basket. La mamma: «Mio figlio vuole lasciare»

Insultato dagli spalti durante una partita di basket a Milano. Un ragazzino di 13 anni di colore è stato preso di mira da alcuni genitori tifosi avversari. Gli hanno urlato «negro di m...a». Lo ha denunciato la mamma di un giocatore dello Schuster, con un post su Facebook. «Buongiorno. Sono la mamma di un ragazzino che oggi ha giocato un triangolare allo schuster under 13. Mio figlio è stato adottato in Etiopia. È italiano dalla pelle nera. Vorrei ringraziare quei genitori che dagli spalti gli hanno urlato negro di m...a. Complimenti. Evviva lo sport»

La società della squadra avversaria ha condannato i fatti rispondendo alla mamma del giovane. «Gentile Rita, ci spiace veramente per l'accaduto - il commento al post - Condanniamo assolutamente quanto accaduto e prenderemo assolutamente i dovuti provvedimenti anche perché nella nostra società militano diversi giocatori di colore e ci sembra fuori dal mondo che possano ancora accadere episodi simili».

La donna ha apprezzato la presa di posizione degli avversari, ma ha anche parlato di come abbia reagito il figlio ai fatti. «Vi ringrazio. Non è certo colpa della vostra società. Mi sconvolge che siano genitori a fare questo. Mio figlio voleva addirittura lasciare il basket. Ma possibile che siamo ancora a.distonguera bianco e nero?»
Domenica 19 Maggio 2019, 13:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA