Eventi e mostre per una settimana: dal 2 al 7 marzo Milano riapre i suoi tesori
di Ferruccio Gattuso

Eventi e mostre per una settimana: dal 2 al 7 marzo Milano riapre i suoi tesori

Esiste una cura per la città, e si chiama cultura. Annunciata qualche tempo fa dall’assessore alla Cultura del Comune Filippo Del Corno, la riapertura dei musei milanesi – chiusi dallo scorso 4 novembre - viene confermata da “Bentornati al museo”, una settimana di ritorno alla vita per spazi museali e mostre dal 2 al 7 marzo, con un cartellone in presenza e on line.

Nei giorni feriali sono cinque i musei della città a ripartire fisicamente: Palazzo Reale, Museo del Novecento, Museo di Storia naturale, Fondazione Prada e Wow Spazio Fumetto. La contemporanea rassegna MuseoCity, invece, alletterà i milanesi in modalità on line, anche nel week end. Una promessa che paga pegno a una sola condizione, come spiega Filippo Del Corno: «Dobbiamo restare in zona gialla. L’incognita per il prossimo futuro sono le notizie poco confortanti che potrebbero portarci all’arancione. In quel caso ci toccherebbe richiudere i musei e si andrà in streaming, senza alcuna polemica con le direttive governative». Un sassolino dalla scarpa Del Corno però se lo leva: «Abbiamo proposto più volte al governo una programmazione graduale delle varie attività. Notiamo ciò che avviene all’estero, specialmente nel Regno Unito dove è stata fatta una calendarizzazione precisa verso la normalità. Auspichiamo che venga seguito il medesimo percorso. Tenere aperti i luoghi culturali è una necessità non più rimandabile. Con ingressi nominali e misure di sicurezza i luoghi espositivi sono sicuri. Si deve ristabilire il diritto alla partecipazione culturale».

Ecco quali spazi i milanesi possono tornare a frequentare “in presenza”.

PALAZZO REALE. Dal 2 marzo Palazzo Reale ospita la prima grande mostra dedicata alle “Signore dell’Arte”, artiste vissute tra il ‘500 e il ‘600: oltre 130 opere di 34 artiste da Artemisia Gentileschi a Sofonisba Anguissola, da Lavinia Fontana a Giovanna Garzoni.

MUSEO DEL NOVECENTO. In uno spazio espositivo totalmente rinnovato, il museo adiacente al Duomo propone la sua pregevole dote artistica dagli anni Venti agli anni Cinquanta del XX secolo, passando per opere di artisti come Sironi, Martini, De Chirico, Carrà, De Pisis.

MUSEO DI STORIA NATURALE. Con un nuovo progetto illuminotecnico, lo spazio riapre le sale della Sezione di Mineraologia.

WOW SPAZIO FUMETTO. Fino al 14 marzo le mostre “Trent’anni di Crepax”, omaggio alla produzione di Guido Crepax con la rivista “Tempo Medico” e “Amazing”, storia dei fumetti Marvel dal 1939 a oggi attraverso tavole originali, manifesti, albi d’epoca.

FONDAZIONE PRADA. È possibile visitare la mostra temporanea “Who The Bær” di Simon Fujiwara, in corso fino al 27 settembre 2021.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Febbraio 2021, 06:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA